Pizzeria Betra Salerno

Bollini: “Dispiace soprattutto per il pubblico ma torneo non finito”

Il trainer granata desolato dopo il pesante ko interno con il Frosinone

“Prima di tutto sono molto rammaricato per il nostro pubblico che anche questa sera non ci ha fatto mancare il suo sostegno”. Con queste parole Alberto Bollini apre la sua analisi di post gara al termine di Salernitana-Frosinone 1-3: “Uscire tra gli applausi mette in risalto il valore dei nostri tifosi, la gara non è andata come doveva, ci assumiamo le nostre responsabilità e ci rimettiamo subito al lavoro in vista dei prossimi tre match. Il campionato non è finito, non possiamo permetterci rilassamenti ma dobbiamo ritrovare lo spirito che ci ha condotto alla scalata in classifica con tanto di record di imbattibilità. Abbiamo sbagliato cose evitabili, prendendo due goal a freddo e subendo l’autorità dei ciociari sugli esterni. Grandi meriti vanno all’avversario che ha saputo sfruttare alla perfezione i nostri errori collettivi ed individuali come in occasione dell’espulsione di Minala ma anche gli episodi non ci hanno sorriso, penso alle occasioni capitate a Donnarumma, Sprocati e Tuia che avrebbero potuto cambiare il volto al match”. In conclusione: “La nostra filosofia non è cambiata, andremo a Carpi senza altri due squalificati (lo stesso Minala e Vitale, ndr) ma venderemo cara la pelle. In ogni caso giocherà chi avrà più motivazioni e garantirà al sottoscritto durante la settimana l’impegno necessario per onorare fino all’ultimo secondo la maglia”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.