Pizzeria Betra Salerno

Torrente imposta la sveglia: “Riprendiamoci ciò che abbiamo perso”

Alla vigilia della partita contro il Cesena, il mister granata carica i suoi. Richiesti determinazione e orgoglio.

admin

Riprendersi ciò che si è perso nelle ultime gare, con la determinazione, guardandosi allo specchio e ammirando una squadra sicura che ha voglia di ripartire e imparare dai troppi errori. Vincenzo Torrente, un giorno prima del match, comincia a disegnare il quadro della squadra: “Per ripartire domani sarà necessaria innanzitutto una prestazione di grande orgoglio, determinazione e voglia di fare risultato. Incontriamo una delle squadre favorite alla vittoria del campionato e sarà una partita dalle grandi motivazioni in cui vogliamo riprenderci quello che abbiamo perso nelle ultime tre gare”, queste le parole del mister di Cetara, che continua: “Per una squadra neopromossa come la Salernitana, l’adattamento alla categoria è un percorso complesso che in questa prima fase abbiamo dovuto affrontare con diversi infortuni e squalifiche che hanno condizionato fortemente le scelte particolarmente in un reparto arretrato dove siamo stati spesso costretti a cambiare linea difensiva”. Non manca poi di riassumere il bollettino medico, troppo spesso in rosso per i granata: “Per la gara di domani Lanzaro e Gabionetta, sia pur non in perfette condizioni, tornano tra i disponibili mentre dovremo fare ancora a meno di Colombo, non hanno ancora pienamente recuperato, e di Donnarumma che si è fermato a causa di un risentimento muscolare. Troianiello domani potrebbe partire dall’inizio: da alcune settimane è in crescita a livello fisico e voglio sfruttare le sue caratteristiche, le sue qualità e la sua velocità sulle ripartenze. Sul resto dell’undici che scenderà in campo domani ho ancora qualche dubbio, soprattutto in difesa”. Ancora in atto però un “work in progress”, che richiede un miglioramento su alcuni aspetti: “Dobbiamo essere più bravi innanzitutto nella gestione della partita, evitando ammonizioni inutili, nonostante ci siano state valutazioni arbitrali non sempre eque. Dobbiamo finire le partite in undici per giocarcela alla pari con i nostri avversari”. Lavoro di consapevolezza sugli avversari di mister Drago e infine Torrente sottolinea: “Il Cesena è una squadra allenata da un tecnico esperto che ha qualità in tutti i reparti, specie quello offensivo dove ha giocatori veloci e bravi a sfruttare le palle inattive. Ho chiesto ai miei attenzione particolare alle loro ripartenze in quanto hanno giocatori molto bravi nell’uno contro uno”.

Torrente ha quindi concluso: “Credo che quello di cui ha più bisogno la squadra in questo momento sia l’energia dei suoi tifosi che rappresenta per noi qualcosa di fondamentale. Abbiamo bisogno del loro sostegno e del loro amore per aiutare i ragazzi in questa fase, soprattutto gli attaccanti che hanno bisogno di trovare un gol per sbloccarsi e far vedere le loro indiscusse qualità”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.