Taste - Sapori Mediterranei
No Signal Service

Salernitana, poker play-off: 4-1 al Cittadella

Al 90'. Super prestazione dei granata. A segno Gondo, Lombardi (doppietta) e Kiyine.

Alfonso Maria Tartarone

Salernitana-Cittadella 4-1 (2-1)

Salernitana. Micai; Aya, Migliorini, Heurtaux; Cicerelli (86′ Galeotafiore) , Akpa Akpro (86′ Capezzi), Di Tacchio, Curcio; Lombardi (82′ Djuric), Maistro (68′ Kiyine); Gondo. A disp. Vannucchi, Lazzari, Billong, Lopez, Iannone, Giannetti. All. Ventura
Cittadella. Paleari; Mora (57′ Proia), Frare, Camigliano, Rizzo; Vita 82′ Stanco) , Pavan, Gargiulo (64′ Branca); Panico (64′ Rosafio); Diaw, De Marchi (45′ Luppi). A disp. Maniero, Benedetti, Iori, Adorni, D’Urso, Ventola. All. Venturato

Marcatori. 14′ Gondo, 32′ e 63′, 37′ Gargiulo, 85′ Kiyine
Arbitro. Volpi di Arezzo.
Note. Ammoniti: Heurtaux, Rizzo; angoli: 3-4; minuti di recupero: 4′ pt e 6’st

Salernitana, poker play-off: 4-1 al Cittadella. La partita. Dieci giri di lancette e taccuino delosamente vuoto. Posta in palio alta, tra promozione diretta e play-off, e formazioni che si studiano a dovere. Al primo affondo, però, i granata colpiscono. Calcio d’angolo, stacco aereo di Di Tacchio, deviazione non decisiva di Paleari e tocco facile facile di Gondo ad un passo dalla linea bianca di porta. Uno a zero Salernitana al 14′. Timidissima la reazione dei veneti. I padroni di casa non lasciano manovrare con disinvoltura Diaw e compagnia. Contesa spigolosa all’Arechi. Interventi duri e zona mediana ingolfata. Serve un colpo a sorpresa. Superato il trentesimo lancio dalle retrovie, Frare ed il numero uno la combinano grossa e Lombardi in rovesciata buca la rete avversaria per il raddoppio. Sei giri di lancette e la formazione di Venturato ricorda di essere in campo. Specialità della casa, dalla bandierina, e testata vincente di Gargiulo. Il Cittadella accorcia le distanze. Ripartono i campani. Tiro a botta sicura di Heurtaux e palo pieno. Tris a portata dei padroni di casa anche con Maistro, pallonetto fuori misura. Al via la ripresa. Lombardi al volo di destro, palla alle stelle. Ripresa poco vivace. La compagine di casa ci prova nuovamente dalla distanza. Conclusione centrale dell’ex centrocampista del Rieti. Il Città resta a guardare, discesa da slalom di Cicerelli e calcio di rigore per i campani. Dal dischetto proprio il numero diciassette, Paleari ci mette i guantoni ma non può nulla sul piatto di Lombardi. Doppietta personale, tre ad uno al 63′. La Salernitana controlla e cerca il poker per chiudere definitivamente il match. Dieci più recupero al triplice fischio. Al giro di lancette ottantacinque, al termine di un doppio e favorevole rimpallo, Kiyine di giustezza trafigge l’estremo difensore Veneto. Poker servito. Opportunità dagli undici metri per il Cittadella, Micai dice di no a Diaw. Mancino di Djuric, pokerissimo mancato per questione di centimetri.

No Signal Service
No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.