Taste - Sapori mediterranei
Pizzeria Betra Salerno

Salernitana, Pasciuti colpisce: 1 a 0 Carpi (pt)

La gara del "Cabassi". Quarantacinque minuti equilibrati tra biancorossi e granata. A sorpresa, nel finale, il vantaggio siglato dal centrocampista di mister Castori

Alfonso Maria Tartarone

CARPI-SALERNITANA 1-0

CARPI. Piscitelli, Pachonik, Sabbione, Poli, Pezzi, Concas, Pasciuti, Di Noia, Jelenic, Machach, Arrighini. A disp.: Serraiocco, Buongiorno, Suagher, Frascatore, Ligi, Vano, Romairone, Saric, Barnofsky, Mbaye, Piscitella, Mokulu. All.: Castori.
SALERNITANA. Micai, Perticone, Schiavi, Gigliotti, Casasola, Akpa Akpro, Di Tacchio, Mazzarani, Vitale, Jallow, Djuric. A disp.: Vannucchi, Lazzari, D.Anderson, Pucino, Mantovani, Migliorini, Palumbo, Orlando, Castiglia, Bocalon, Rosina, A.Anderson. All.: Colantuono
MARCATORE. 46′ Pasciuti.
ARBITRO. Massimi di Termoli.
NOTE. Ammonito: Akpa Akpro; angoli: 2-1.

Salernitana, colpisce Pasciuti. Carpi in vantaggio. IL PRIMO TEMPO. Sono i padroni di casa a provare l’effetto sorpresa (ma senza particolare determinazione). Dalla parte opposta, giro di lancette sette, il traversone di Vitale non trova nessuno pronto alla deviazione decisiva. C’è poca convinzione da parte dei ventidue protagonisti sul rettangolo di gioco. La paura di perdere, vedi la classifica precaria dei biancorossi e le due ultime sconfitte consecutive per i granata, sembra prendere il sopravvento. Da segnalare, sino al minuto venti, una conclusione per parte: Di Noia non inquadra lo specchio della porta e Casasola scalda i guantoni di Piscitelli (per la prima parata del match). Si ripete la pedina argentina poco più tardi, tiro da dimenticare. L’undici di Colantuono, seppur non brillando, diviene padrone assoluto del campo. Tocca a Di Tacchio dalla distanza, mancino respinto. Sul finire del tempo scambio Jallow-Djuirc. L’ex centravanti del Cesena, titolare dopo lungo tempo, non impensierisce l’estremo difensore di mister Castori. Poi, quando meno te lo aspetti, ecco arrivare il vantaggio dei locali. E’ Pasciuti, con una girata al volo, a trovare l’angolo giusto per punire il portiere campano.

Taste - Sapori mediterranei
Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.