Taste - Sapori Mediterranei
No Signal Service

Salernitana che svetta, 2 a 1 alla Cremonese

Al 90'. Granata primi in classifica grazie al successo ottenuto in rimonta contro i lombardi: a segno Djuric e Kupisz

Alfonso Maria Tartarone

SALERNITANA-CREMONESE 2-1 (1-1)

SALERNITANA. Belec, Casasola, Gyombér, Aya, Lopez, Kupisz (86’ Schiavone), Capezzi (46’ Dziczek), Di Tacchio, Anderson, (65’ Cicerelli) Tutino (86’ Bogdan), Djuric. A disp.: Adamonis, Mantovani, Gondo, Iannoni, Barone, Giannetti, Antonucci, Baraye. All.: Castori.
CREMONESE. Volpe, Bianchetti, Terranova, Ravanelli, Zortea, Valzania, Castagnetti (46’ Gustafson)), Gaetano (79’ Ceravolo), Crescenzi (44’ Valeri) , Ciofani (86’ Buonaiuto), Celar. A disp.: Alfonso, Zaccagno, Fiordaliso, Fornasier, Nardi, Schirone. All.: Bisoli.
MARCATORI. 1’ Valzania, 28’ Djuric, 69’ Kupisz.
ARBITRO. Ros di Pordenone.
NOTE. Ammoniti: Bianchetti, Castegnetti, Avallone (dalla panchina), Crescenzi, Casasola, Kupisz, Lopez; calci d’angolo: 3-9; minuti di recupero: 3’ pt e 4’ st.

Salernitana che svetta, 2 a 1 alla Cremonese. Granata primi in classifica grazie al successo ottenuto in rimonta contro i lombardi: a segno Djuric e Kupisz. LA PARTITA. Centoventi secondi da “paura” per i padroni di casa. Il destro chirurgico e vincente di Valzania, dopo appena quaranta secondi, e l’amnesia del pacchetto arretrato poco più tardi che Gaetano non trasforma nel comodo raddoppio. La reazione dell’undici di Castori? Tutta in una punizione di Lopez, giro di lancette tredici, fuori misura. I grigiorossi controllano agevolmente i campani e superato il ventesimo minuto, grazie ad un perfetto uno-due Ciofani-Gaetano, sfiora il punto del due a zero ancora con l’ex Napoli. E’ super la prontissima uscita di Belec sul colpo, quasi a botta sicura, dello scatenato talento di mister Bisoli. La regole non scritta del calcio non risparmia nessuno. Chi sbaglia paga. Tutino vede la sua conclusione trasformarsi nel migliore dei traversoni, ed è pronto ad approfittarne il solito Djuric con il suo colpo preferito: il colpo di testa. Uno ad uno. Granata all’assalto della porta di Volpe? Nemmeno per idea. Corner dalla parte opposta, stacco aereo del liberissimo Terranova ed il numero avversario (prima con una mano e poi con l’atra) evita il nuovo vantaggio lombardo. Si riparte. Cambia Castori. In mediana, la zona di campo dove la Salernitana ha patito maggiormente la Cremonese, con l’uscita di Capezzi e l’ingresso di Dziczek. Partono sempre forte i lombardi. Zortea di forza, Belec devia in angolo. Tocca alla formazione di casa farsi viva in area di rigore. Calcio piazzato, uscita a vuoto di Volpe, tocco involontario di Tutino e salvataggio ad un passo dalla linea di Ravanelli. Scocca l’ora di Cicerelli. Rapidità e dribbling per provare a ribaltare il punteggio. Detto, fatto. L’ex Foggia azione il turbo, assist al bacio per la torsione aerea di Kupisz che termina nell’angolo alto alla sinistra di Volpe. Sorpasso campano compiuto (69′). La Cremonese non resta a guardare. Tiro di Celar, l’estremo difensore granata compie l’ennesimo miracolo di serata. Brivido finale con il portiere grigiorosso a centimentri dal pareggio, triplice fischio e successo da capolista.

No Signal Service
No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.