Taste - Sapori Mediterranei
No Signal Service

Salernitana azzannata dal Cosenza: ribaltano “Speedy Gonzales” Lombardi e Akpa Akpro (2-1)

I primi 45'. Silani avanti con Asencio al giro di lancette quattordici. I granata pareggiano al 31' con una super azione dell'ex Lazio e raddoppiano al 43' con il mancino del franco-ivoriano

Alfonso Maria Tartarone

SALERNITANA-COSENZA 2-1

SALERNITANA. Micai, Karo, Migliorini, Jaroszynski, Lombardi, Akpa Akpro, Dziczek, Di Tacchio, Kiyine; Djuric, Gondo. A disp.: Vannucchi, Billong, Curcio, Jallow, Aya, Kalombo, Morrone, Maistro, Heurtaux, Giannetti. All.: Ventura.
COSENZA. Perina, Corsi, Idda, Capela, Legittimo (33′ D’Orazio), Bruccini, Trovato, Broh, Machach, Riviere, Asencio. A disp.: Quintiero, Saracco, Bittante, Schiavi, Monaco, Sciaudone, Greco, Baez, Pierini. All.: Braglia.
MARCATORI. 14′ Asencio, 31′ Lombardi, 43′ Akpa Akpro
ARBITRO. Amabile di Vicenza.
NOTE. Spettatori: 8.175; 665 tifosi provenienti da Cosenza; ammoniti: Braglia (allenatore Cosenza), Karo, Riviere; calci d’angolo: 2-3; minuti di recupero: 1′ pt.

Salernitana azzannata dal Cosenza: ribaltano “Speedy Gonzales” Lombardi e Akpa Akpro (2-1). Silani avanti con Asencio al giro di lancette quattordici. I granata pareggiano al 31′ con una super azione dell’ex Lazio e raddoppiano al 43′ con il mancino del franco-ivoriano. IL PRIMO TEMPO. Il piede sull’acceleratore è quello del solito Lombardi, traversone chirurgico di Djuric ma sul più bello arriva Corsi ad anticipare il bosniaco. E’ trascorso solo in giro di lancette. I padroni di casa non si fermano più. Ancora l’ex Lazio in versione slalomista, sfera a Kiyine che non sfrutta la ghiotta occasione una volta entrato in area di rigore. E’ la volta di Gondo, l’ivoriano si mette in proprio e manca il colpo grosso per questione di centimetri. Nessuno timbra il cartellino ed allora, come spesso capita nel calcio, sono i lupi a mordere nel primo tentativo verso la porta difesa da Micai. Calcio piazzato, Asencio (già a segno con il Benevento affrontando i granata) prende l’ascensore su Migliorini e di testa firma il punto dell’uno a zero. Centoventi secondi e l’undici di Ventura risponde. Con chi? Con l’instancabile Lombardi. Destro dalla lunga distanza, palla che rimbalza ma che non tradisce Perina. Ritorna a farsi sotto la Salernitana, dopo una lunga fase di tira e molla nella zona mediana del campo, ed al 26esimo ci provano Djuric (a tu per tu con il numero uno calabrese), Kiyine e Dziczek senza successo. Cinque giri di lancette più, il numero venticinque veste i panni di Speedy Gonzales e fulmina un non irreprensibile Perina. Palla al centro e calcio di rigore per gli avversari. Il tocco con la mano, però, è di Asencio. Il var rimedia al fischio errato di Amabile. Il ritorno negli spogliatoi è dietro l’angolo. Gondo serve Akpa Akpro, il franco-ivoriano ha tutto il tempo di curare la sfera e spedirla nell’angolino basso alla sinistra del portiere rossoblu. Due ad uno e applausi per la Salernitana.

No Signal Service
No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.