Pizzeria Betra Salerno

Novara-Salernitana 3-2: Granata sconfitti in rimonta

Un calo di concentrazione costa caro agli uomini di Menichini. PHOTOGALLERY

Roberta Sironi

 

Non ce l’ha fatta la Salernitana ad espugnare il “Piola” di Novara. Passata per ben due volte in vantaggio, la compagine granata alla fine cede l’intera posta in palio ad un Novara bravo a ribaltare il risultato ed a chiudere l’incontro 3-2 in proprio favore. Sconfitta a parte la Salernitana esce a testa alta dal primo match di Supercoppa. Nonostante gli uomini contati a causa delle numerose assenze (Pestrin, Cristea e Lanzaro squalificati, Mendicino, Nalini, Colombo e Pezzella out), Menichini non rinuncia al 4-3-3 e schiera Gori tra i pali; Tuia, Trevisan, Bocchetti e Franco in difesa; Bovo, Moro e Favasuli a centrocampo; Gabionetta, Negro e Calil in attacco. Primo tempo di marca granata con Favasuli che con un gran tiro dalla distanza sblocca il risultato al 13′. Gara in discesa per la Salernitana che senza particolari affanni riesce a gestire e difendere il vantaggio fino alla fine della prima frazione di gioco. Si va infatti a riposo nell’intervallo con la compagine granata in vantaggio sul Novara per 1-0. I padroni di casa però non ci stanno a recitare un ruolo da comprimario e nella ripresa ripartono con maggiore convinzione trovando il gol del pareggio appena al 50′ con Evacuo su rigore concesso per fallo in area di Bocchetti. Ma il pari dei padroni di casa dura soltanto pochi minuti. Al 58′ Calil crossa per Gabionetta che anticipa un difensore avversario e di sinistro trafigge Montipò. Salernitana nuovamente in vantaggio, 2-1 ed esplode sugli spalti l’entusiasmo dei 300 sostenitori granata giunti fino in Piemonte per sostenere la propria squadra del cuore. Al 73′ una disattenzione difensiva viene pagata a caro prezzo dalla Salernitana. Il Novara approfitta infatti di una voragine al centro del reparto arretrato granata per realizzare la rete del 2-2 col neo entrato Corazza, lesto a beffare Gori in pallonetto. Salernitana in bambola ed il Novara non perdona. Dopo soli due minuti Evacuo mette a segno anche la rete del 3-2. Un 1-2 micidiale da parte dei padroni di casa che in 120 secondi ribaltano il risultato approfittando di un pauroso black out della Salernitana. Nei minuti di recupero la Salernitana resta in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Trevisan, che salterà la prossima gara contro il Teramo. Arriva il triplice fischio e la gara termina con la vittoria del Novara per 3-2. In virtù di questo risultato, la Salernitana tornerà in campo mercoledi prossimo allo stadio Arechi contro il Teramo.

NOVARA – SALERNITANA 3-2
NOVARA (3-4-3): Montipò; Freddi (65′ Della Rocca), Vicari, Bergamelli; Dickmann, Buzzegoli, Pesce, Garofalo; Adorjan (58′ Corazza), Evacuo (79′ Schiavi), Gonzalez. A disposizione: Tonozzi, Beye, Garufo, Faragò. All: Toscano.
SALERNITANA (4-3-3): Gori; Tuia, Bocchetti, Trevisan, Franco; Bovo (77′ Perrulli), Moro, Favasuli; Gabionetta, Calil (88’ Cappiello), Negro. A disposizione: Russo, Bianchi, Penta, Grillo, Tagliavacche. All: Menichini.
ARBITRO: Marini di Roma 1 (Imperiale/Sgheiz)
MARCATORI: 13′ Favasuli (S), 49′ su rigore, 76’Evacuo (N), 57′ Gabionetta (S), 72′ Corazza (N),
NOTE: 2mila spettatori circa, un centinaio dei quali provenienti da Salerno. Ammoniti: Bovo (S), Tuia (S), Bergamelli (N), Gonzalez (N), Pesce (N). Espulso al 92′ Trevisan (S). Calci d’angolo 3-0 per il Novara (3-0 pt). Recupero 0 pt, 4′ st.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.