Pizzeria Betra Salerno

Favasuli e quella dedica “biblica”

L'esultanza del centrocampista della Salernitana

Marco Rarità

Proverbi 21:31 dell’Antico Testamento, uno dei detti della Sacra Bibbia proprio lì, in un pomeriggio di inizio primavera durante Salernitana-Lupa Roma. Se fai una “vita da mediano” non puoi essere un uomo banale e non lo è Ciccio Favasuli, ancora una volta nel segno del Signore.

Lui, uomo di Fede, non perde occasione per ringraziare Dio delle gioie e anche dei dolori che vive in questa vita e in quel rettangolo di gioco che da anni è una bella parte della sua esistenza. «Il cavallo è pronto per il dì della battaglia ma la vittoria appartiene all’Eterno».

È il proverbio a cui si ispira Favasuli, che dopo aver calciato il pallone è partito accecato dalla gioia e ha fatto leggere la sua maglia: «La vittoria appartiene a Dio», un messaggio senza interpretazioni per il centrocampista granata che ha sbloccato la gara e sente, forse più degli altri, l’amore per quel traguardo che fa sognare il pubblico.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.