Pizzeria Betra Salerno

A dicembre vicino ai granata, ora li sfida: “Salerno che grande tifoseria, sarà battiaglia”

Le parole del tecnico alla vigilia del match di domani all'Arechi

“Sarà una battaglia perchè a Salerno – sorride – il campo è caldo, il tifo.. lo dicono tutti, che c’è una grandissima tifoseria e da Salerno si esce con un risultato positivo se si fa una partita con grande intensità e attenzione”. Così il tecnico del Novara Mimmo Di Carlo che torna all’Arechi dopo essere stato davvero vicino a diventare il mister della Salernitana dopo l’esonero di Alberto Bollini. L’allenatore dei piemontesi è pronto a confermare il 4-4-2 che ha assicurato maggiore stabilità ed equilibrio alla squadra, da definire invece chi giocherà sulla destra, uno tra Moscati e Del Fabro, uomini con caratteristiche diverse, più offensivo e “libertino” il primo, più equilibrato e con attitudini difensive il secondo. Molto dipenderà dall’approccio tattico che il tecnico vorrà dare agli azzurri. Tra gli ex, come detto, ci saranno Sciaudone e Ronaldo, entrambi potrebbero giocare dal primo minuto, adattando “Sciudo” al posto di Di Mariano sulla sinistra, difficile pensare a Casarini in panca in questo frangente, soprattutto con Ronaldo vicino che non è propriamente un “rubapalloni”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.