Pizzeria Betra Salerno

Coda contro Djuric, sfida tra giganti

Massimo contro la sua ex squadra, Milan per trovare la prima gioia in granata

Carmine Raiola

Dopo la vittoria ottenuta contro il Padova, la Salernitana si prepara ad affrontare il Benevento.
Quello di venerdì sarà un derby tra squadre accomunate da due grandi organici che puntano alle zone alte della classifica.
Importante sarà allora il lavoro di Milan Djuric e Massimo Coda, chiamati ad una partita di sacrificio per segnare personalmente o far segnare i propri compagni e portare quindi il rispettivo club alla vittoria.
Partiamo con Djuric. L’ariete granata in questi primi tre match non ha sfigurato ma non è riuscito fino ad ora a trovare la prima marcatura con la maglia del cavalluccio marino.
Il bosniaco è già andato a segnò contro gli stregoni, quando vestiva la maglia del Cesena.
Quella partita terminò con la vittoria dei giallorossi per 2-1, Djuric siglò di testa il gol dall’iniziale vantaggio romagnolo eludendo la trappola del fuorigioco della difesa beneventana.
I tifosi granata sperano che il centravanti di Tuzla si ripeta anche venerdì sera.
Massimo Coda è l’ex più atteso. L’attaccante giallorosso è rimasto legato alla piazza di Salerno dopo le due stagioni giocate con la maglia del cavalluccio marino come confermano anche le sue parole nel giorno del trasferimento ai sanniti quando ha ringraziato l’ambiente granata per tutte le emozioni che gli erano state regalate.
Per Coda, la Salernitana ha rappresentato la rinascita calcistica poichè arrivò a Salerno dopo un brutto infortunio che lo tenne ai box per molto tempo.
Il suo presente è il Benevento con il quale punta a ritornare in Serie A dopo aver regalato ai giallorossi la prima storica vittoria in massima serie contro il Chievo nella passata stagione.
Sfida interessante tra Coda e Djuric i quali senza dubbio, venerdì saranno determinati a decidere questo derby.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.