Pizzeria Betra Salerno

Bollini: “Raggiunto primo step, avanti con sana ambizione. Tifosi…”

Il tecnico scuola Lazio analizza lucidamente la sfida vinta col Latina ed il futuro prossimo

E’ raggiante Alberto Bollini al termine del match vinto in rimonta dalla sua Salernitana sul Latina. Il trainer che ha rilevato Sannino sulla panchina granata analizza con grande lucidità la sfida e soprattutto quanto potrà accadere da qui alla fine: “Non era facile, la squadra ha vinto sapendo soffrire contro una squadra alla disperata ricerca di punti. Posso ritenermi soddisfatto, quando sono arrivato non era un momento facile, con tante sfide intricate alle porte. Dopo qualche mese posso dire di aver raggiunto il primo step, ovvero dato equilibrio alla squadra, continuità di risultati e migliorato lo score dello scorso anno. Adesso viene il bello, con un pò di sana ambizione che trasmetterò ai miei possiamo puntare più in alto anche se non è facile. Calcoli, in ogni caso, non è giusto farli visto che il campionato è in continua evoluzione e tanti scontri diretti possono mutarne ulteriormente la connotazione”. Tornando, invece, alla sfida di Pasquetta, Bollini prosegue: “Avevamo la necessità di riprendere la partita ma senza perdere equilibrio, il 4-2-4 della ripresa è un modulo spavaldo che ho potuto utilizzare solo grazie al sacrificio di tutti come i quattro difensori bloccati e Rosina e Sprocati che si sono ben disimpegnati in entrambe le fasi. Ma la cosa più importante è ottimizzare le risorse fisiche, ragione per la quale ho preferito sostituire Odjer reduce da affaticamenti infrasettimanali. Il puzzle si è ben completato in tutte le sue componenti altrimenti non avremmo vinto. Coda? Per lui il goal è pane quotidiano ma a me interessa il contributo generale poi chi segna segna. Schiavi? Meritava questa opportunità, l’ha colta con grande professionalità, stessa cosa ha dimostrato Donnarumma quando è entrato, denotando un grande miglioramento”. Conclusione dedicata ai tifosi: “Vogliate veramente bene alla Salernitana, ho apprezzato l’incitamento della Curva e così deve essere per tutti. L’autostima è fondamentale per i calciatori ed un contributo fondamentale lo riserva proprio la tifoseria”.

 

 

 

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.