Scarpe per bambini - Millepiedi

L’Atelier Choral de Genève domani al Duomo di Salerno

Il 19 luglio all’Area archeologica di Fratte la Wind Band Orchestra

Federica D'Ambro

Dove e quando

15/07/2016 - 15/07/2016

Duomo di Salerno, ore 21.00

Domani (venerdì 15 luglio), alle ore 21, il festival organizzato da Antonia Willburger tornerà a far musica nel quadriportico del Duomo di Salerno (ingresso gratuito) con l’Atelier Choral di Ginevra, diretto dal M° Raphael Leite Osório. Il coro, composto da 70 cantori, proporrà il “Concerto per archi n°1 in fa minore” di Francesco Durante, il “Requiem in mi bemolle maggiore per soli, coro e orchestra” di Niccolò Jommelli ed il “Veni Creator Spiritus – mottetto per soprano solo, coro e orchestra” sempre di Jommelli. Nato nel 1986 dalla passione e l’entusiasmo di un gruppo di musicisti amatoriali, guidati dal M° Alexis Chalier, l’Atelier Choral negli anni ha spaziato dalla musica barocca a quella contemporanea, esibendosi in Francia, Cina, Brasile ed Italia.
Raphael Leite Osório è stato anche direttore assistente al Teatro municipale di Goiânia (Brasile) per “La Bohème” di Puccini. Come corista professionista e co-direttore di prove del coro Ars Nova dell’Università di Belo Horizonte, ha partecipato a concerti e concorsi in Brasile, Svizzera (1° Premio al Concorso di Neuchâtel nel 1985), Germania, Austria e al Festival Pre-Olimpico di cori organizzato a Seoul (Sudcorea). Raphael Leite Osório è stato solista, corista e co-direttore di prove dell’Ensemble Vocal de Lausanne, diretto dal M° Michel Corboz.

Martedì 19 luglio, alle ore 21, si apriranno ancora una volta i cancelli dell’Area Archeologica di Fratte per ospitare il concerto della Wind Band Orchestra, diretta dal M° Vito Lamanna. Al concerto, realizzato con il Conservatorio di Musica “Giuseppe Martucci di Salerno”, parteciperanno anche le classi di percussione dei Maestri Marco Malagola e Maria Grazia Pescetelli. La scaletta proporrà in apertura “Celebration fanfare” di Francesco Cardaropoli; seguiranno poi i pezzi di Donato Semeraro, come “Cantus” e “Tribute to America”, ma anche dell’olandese Jacob de Hann, di Steven Verhelst e di Minafra. Costo del biglietto 5 euro. Alle 20, nell’area riservata alla presentazione dei libri di letteratura gialla e noir, curata dall’Associazione Porto delle Nebbie, Sabrina Prisco condurrà gli spettatori tra le pagine di “L’altra metà della notte. Bologna non uccide” di Fabio Mundadori. A dar voce alle parole di Mundadori sarà Brunella Caputo. L’ingresso alla presentazione è libero.

I “concerti d’estate di Villa Guariglia in tour” sono organizzati in collaborazione con la Provincia di Salerno, il Comune di Salerno, il Comune di Baronissi, il Comune di Cava de’ Tirreni, il Comune di Cetara, l’Ept, la Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana, la Coldiretti-Campagna Amica e l’Associazione Amici dei Concerti di Villa Guariglia e con il patrocinio morale del Consiglio Regionale della Campania. Si conferma anche quest’anno l’importante sodalizio con il Conservatorio di Musica “Giuseppe Martucci” di Salerno.

Matterello - Pizzeria a salerno

Commenti

I commenti sono disabilitati.