Pizzeria Betra Salerno

Servirà più di una “sporca dozzina”, Gregucci resta sul 4-4-1-1

Il tecnico rivede in gruppo Schiavi e Calaiò, non Di Gennaro, fuori Akpa contro il Cittadella è ballottaggio Odjer-Minala.

Luca Viscido

08+

Archiviato il turno di stop forzato imposto dal calendario, la Salernitana ha ripreso gli allenamenti in vista della delicatissima sfida contro l’ormai consolidato Cittadella di mister Venturato.

Sono tornati in gruppo Schiavi e Calaiò che saranno regolarmente convocati per il match di sabato. L’intenzione di mister Gregucci è quella di riconfermare il 4-4-1-1 visto nelle ultime due apparizioni. In porta Micai. La difesa sarà composta molto probabilmente da Pucino a destra, Migliorini e Mantovani centrali (in vantaggio sul recuperato Perticone) e il rientrante Lopez che ha scontato nell’ultimo match di La Spezia la squalifica.

WE3_8450

A centrocampo vista la squalifica di Akpa Akpro i due mediani saranno quasi sicuramente Di Tacchio e uno tra Odjer e Minala, con il primo leggermente favorito. A destra confermatissimo Casasola e sul versante opposto scalpita Orlando, dopo le non brillanti prestazioni di Djavan Anderson. In avanti Rosina e Andrè Anderson si contendono una maglia dal primo minuto, per agire alle spalle di Milan Djuric, confermato al centro dell’attacco dopo i due goal consecutivi messi a segno contro Venezia e Spezia. Un match assolutamente da non fallire per non vivere le ultime giornate di campionato con fiato sul collo delle altre pretendenti alla salvezza, visto che la squadra granata ha appena sole cinque lunghezze dalla zona play-out.

5A49D43C-D6E6-4B1C-A9AC-735ED890C9EA

 

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.