Taste - Sapori mediterranei

Salerno, presentato “Diritto al Cuore” il libro di Luca Di Bartolomei

Un messaggio di speranza, un libro che affronta una tematica molto attuale che riguarda la detenzione d’armi e il pericolo che rappresenta.

Federica D'Ambro

WhatsApp Image 2019-05-15 at 17.50.35

SALERNO.  “Questo libro è un messaggio di speranza, soprattutto, rivolto a chi pensa che il nostro paese non sia più un posto sicuro, rispetto a tanti anni fa”. Con queste parole Luca Di Bartolomei ha presentato, oggi pomeriggio al Salone dei Marmi, il suo libro “Diritto al Cuore”. La presentazione entra nel merito de “Il Maggio dei Libri, la campagna nazionale nata nel 2011 con l’obiettivo di sottolineare il valore sociale della lettura nella crescita personale, culturale e civile, con il coinvolgimento di studenti, artisti, giornalisti e lettori appassionati.

In occasione della campagna nazionale giunta alla nona edizione promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, studenti, associazioni, cittadini hanno incontrato l’autore del libro Luca Di Bartolomei. L’evento è stato organizzato dal Comune di Salerno, dagli assessori Angelo Caramanno e Mariarita Giordano.

“Credo che il libro provi a svelare una grande menzogna – ha dichiarato Di Bartolomei –  gli italiani sono intimoriti da un punto di vista sociale, umano e lavorativo, quel che viene risposto è solo si prendere una pistola. Questo è un messaggio sbagliato, pericoloso, che è contrario a quel che dovrebbe dare uno stato moderno. Alla sicurezza deve pensarci lo Stato e non i singoli cittadini”.

Infatti, l’idea di includere il libro “Diritto al Cuore”, nasce dall’interesse per una tematica molto attuale che riguarda la detenzione d’armi e il pericolo che rappresenta. Luca, figlio del l’ex capitano della salernitana anni ’90 Agostino Di Bartolomei, ha vissuto in prima persona il dramma familiare del padre e oggi, adulto e consapevole di quanto sia difficile affrontare questo delicato argomento spiega nel suo libro le ragioni delle sue idee e del suo vissuto.

“Questo libro vuole dare un messaggio non solo per quanto riguarda la legittima difesa – ha dichiarato l’assessore Giordano – ma è anche una scelta voluta per far riferimento  all’ultima riforma in merito che prevede una facilità maggiore nel ritrovamento delle armi. Oggi con Di Bartolomei  è anche un momento di ricordo, di emozioni e dal punto di vista sportivo c’è bisogno di riprendere la storia migliore del nostro calcio, della nostra città e della Salernitana”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.