Taste - Sapori Mediterranei
No Signal Service

Salernitana, Marsura ci mette lo zampino e Migliorini la testa: pari a Livorno (1-1 pt)

I 45' del "Picchi". Il pacchetto arretrato granata regala l'uno a zero al talento toscano. Djuric ad un soffio dal pari, Porcino salva sulla linea. Palo nel finale di Boben. Nei minuti di recupero tocco aereo vincente dell'ex Avellino.

Alfonso Maria Tartarone

LIVORNO-SALERNITANA 1-1

LIVORNO. Zima, Di Gennaro, Bogdan, Boben, Del Prato, Luci, Agazzi, Porcino, Marras, Raicevic, Marsura. A disp.: Ricci, Gasbarro, Braken, Stoian, Murilo, Morelli, Rizzo, Gonnelli, Morganella, Mazzeo, D’Angelo, Plizzari. All.: Breda.
SALERNITANA. Micai, Karo, Migliorini, Jaroszynski, Cicerelli, Maistro, Di Tacchio, Firenze, Lopez, Djuric, Giannetti. A disp.: Vannucchi, Cerci, Gondo, Kalombo, Odjer, Pinto, Dziczek. All.: Ventura.
MARCATORE. 19′ Marsura, 46′ Migliorini
ARBITRO. Ghersini di Genova.
NOTE. Ammoniti: Luci, Firenze; calci d’angolo: 1-1; minuti di recupero: 2′ pt.;

Salernitana, Marsura ci mette lo zampino e Migliorini la testa: pari a Livorno (1-1 pt). Il pacchetto arretrato granata regala l’uno a zero al talento toscano. Djuric ad un soffio dal pari, Porcino salva sulla linea. Palo nel finale di Boben. Nei minuti di recupero tocco aereo vincente dell’ex Avellino. IL PRIMO TEMPO. Appare più volitiva la formazione toscana. Granata, almeno per il momento, guardinghi. Decimo giro di lancette, Raicevic beffa il pacchetto arretrato avversario: lo stacco di testa non degno di tal nome, nel cuore dell’area di rigore, fortunatamente non impensiersice Micai. L’undici di Ventura, come già avvenuto negli ultimi 180 minuti, fatica a costruire trame offensive ad inizio contesa. I padroni di casa pressano e la difesa campana crolla. La prendi tu, la prendo io, Micai pensa “bene” di non intervenire e Marsura da pochi passi buca la rete. Vantaggio Livorno al diciannovesimo. Poco più tardi, finalmente, si fa vedere la Salernitana. Lopez prova una sorta di cross basso, svirgolata del diretto marcatore di Giannetti, l’ex Cagliari manca il controllo dal dischetto del rigore e Di Gennario evita il peggio. Porcino, intanto, diviene assoluto protagonista del match. Da una parte assiste Raicevic che non inquadra lospecchio della porta e dell’altro stoppa sulla linea la conclusione a botta sicura di Djuric. Sul finire del tempo ancora amanto pericolosi. C’è il palo a dire non al raddoppio ed alla “testata” di Boben. Tocca a Marsura a giro, Micai c’è. Tempo di recupero, Zima dice no a Firenze e sul successivo traversone è Migliorini a far centro con un chirurgico colpo di testa.

No Signal Service
No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.