Pizzeria Betra Salerno

Salernitana, allo Zini un passo indietro

Gli uomini di mister Ventura perdono la terza partita consecutiva in trasferta. Bene Micai, non incidono Jallow e Maistro

Carmine Raiola

Il commento di Carmine Raiola

La Salernitana si ferma ancora e contro la Cremonese colleziona la terza sconfitta consecutiva in trasferta dopo quelle di Venezia e Pisa. Eppure gli uomini di mister Ventura erano partiti forte al 5′, quando Kiyine su assist di Lombardi a porta quasi sguarnita non riesce a mettere in gol di testa, dopo quest’azione la Cremonese prende in mano il pallino del gioco ed al 13′ Ciofani di testa vede il pallone stamparsi sul palo. A mantenere la porta inviolata nella prima frazione è il solo Micai, che con una serie di interventi riesce a sventare le azioni pericolose della squadra grigiorossa, brava ad approfittare delle disattenzioni dei granata sia in fase difensiva che in fase di costruzione. Solo al 31′ si fa vedere la Salernitana con un tiro dalla distanza di Jallow deviato sopra la traversa dall’estremo difensore dei lombardi. Nella ripresa, dopo otto giri di lancette (52′) la squadra di mister Ventura ha una tripla palla gol dopo l’errore della retroguardia grigiorossa, ma Gondo prima, Kiyine poi e Lombardi infine, non riescono a fare gol e portare la Salernitana in vantaggio. La partita si sblocca solo al 72′ quando sugli sviluppi di un cross di Mogos, Micai non respinge nei migliori dei modi e serve indirettamente Ciofani che in girata fa 1-0. Dopo il gol della Cremonese, la squadra granata non è riuscita a fare male concretamente ai lombardi, bravi a controllare gli sterili attacchi del club di via Salvador Allende fino al 95′ minuto. Il match dello Zini è stato viziato, inoltre, da presunti errori arbitrali ( uno su tutti è il fuorigioco di Ceravolo nell’azione del vantaggio grigiorosso) ma ciò non può essere un alibi per una Salernitana che nei momenti in cui può fare il tanto atteso “passo in avanti” stecca la partita, proprio come accaduto in passato contro Frosinone e Venezia per fare qualche esempio. Migliore in campo, nonostante l’errore, è Micai che come detto ha salvato più volte la sua squadra particolarmente nella prima frazione, non hanno convinto invece Jallow e Maistro. Dopo la sosta ci sarà la Juve Stabia e quale occasione migliore se non un derby per riscattarsi e provare a conquistare nuovamente una vittoria in trasferta? Ventura ed i suoi uomini lavoreranno in tale direzione, così da tentare di ottenere nelle ultime partite del girone d’andata, punti fondamentali in chiave classifica.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.