Taste - Sapori Mediterranei

Ruggi: prove di dialogo tra Viggiani e i dipendenti

Faccia a faccia al termine dell'assemblea generale del personale

Tentativo di disgelo tra il direttore generale dell’azienda ospedaliera e i dipendenti del Ruggi. E’ quanto emerso, ieri mattina, dal faccia a faccia al termine dell’assemblea unitaria del personale.

La riunione era stata convocata da tutte le sigle sindacali, nell’atrio della struttura di via San Leonardo, per discutere sui tagli ai finanziamenti al sistema sanitario e per il rinnovo del contratto nazionale, sugli effetti di alcuni decreti regionali, oltre alla situazione dei dipendenti del Ruggi e dei presidi annessi, al termine della quale le stesse hanno deciso di salire nell’ufficio di Viggiani per un confronto diretto.

Le Rsu hanno chiesto il ripristino delle corrette relazioni sindacali, attraverso la ripresa delle trattative su contrattazione decentrata, orario di lavoro, buoni pasto, parcheggio del personale, oltre alla revisione di alcuni regolamenti, ritenuti troppo stringenti, introdotti all’indomani dello scandalo assenteismo.

Apertura al confronto è stata espressa da Viggiani, che ha dato la propria disponibilità alla calendarizzazione di una serie di incontri su questi temi, ai quali ha assicurato la sua presenza, come richiesto dalle organizzazioni sindacali. Gli stessi inizieranno già il prossimo 3 novembre. Il direttore generale, nel frattempo, però, ha già ribadito il proprio no alla sospensione dei provvedimenti adottati su credito orario, buoni pasto e controlli sulle presenze.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.