La rivincita di Djuric, la Salernitana scopre il bosniaco al calar del campionato

Preziosissimo nel fare salire la squadra, sponde ai compagni, il bosniaco si è preso una piccola rivincita

Luca Viscido

WE3_5252

Non poteva essere lui, impacciato, molle, fuori dagli schemi, non riusciva a fare il lavoro per cui era stato ingaggiato: far salire la squadra, fare a sportellate con i difensori ma soprattutto fare sponde e aprire spazi ai suoi compagni. Un periodo di ambientamento e una condizione precaria, visto che veniva da due brutti infortuni che ne hanno condizionato e non poco la stagione appena conclusa. Ma Milan non ha mollato ha usato come unica arma a suo favore: il lavoro. Le ultime prestazioni sono sotto gli occhi di tutti.

Quello che in tanti si sono chiesti dopo le ultime partite ma soprattutto dopo i due match dei play-out, ma è lo stesso giocatore di qualche mese fa? Ovviamente no. Non solo per i 7 goal messi a segno tra campionato e play-out, ma domenica è stato capace di tenere botta da solo all’intera compagine difensiva lagunare e soprattutto ad un osso duro come Maurizio Domizzi, ma è risultato fondamentale ancor di più dopo l’espulsione di Minala, che mentalmente poteva “uccidere” la squadra granata. Nel secondo tempo il bosniaco ha permesso con i sui centimetri e le sue sponde di far andare al tiro Andre Anderson in più di una circostanza, di far concentrare su di se tutta la difesa arancioverde.

Ma si è reso ancor più prezioso nei due tempi supplementari, lì non si poteva proprio sbagliare e uno con la sua esperienza ha permesso alla squadra di conquistare qualche calcio di punizione importante e di far risalire i suoi compagni nei momenti clou dell’incontro. Sul finire del secondo tempo supplementare ha chiesto il cambio, stremato dopo un match di tanta sostanza e sacrificio. Un calciatore tanto criticato nei primi mesi dell’anno ma che con il silenzio e il lavoro ha saputo dare uno “schiaffo” morale a chi lo ha criticato aspramente. Per la prossima stagione con un ritiro tutto da svolgere la Salernitana potrà contare su un ritrovato Milan Djuric.

Commenti

I commenti sono disabilitati.