Taste - Sapori Mediterranei

Difetto di notifica, rinviato processo a De Luca per la variante di piazza della Libertà

Rinviata la prima udienza per l'attuale governatore e altri 25 imputati

Difetto di notifica ad alcuni imputati, così è stato rinviato al 30 giugno il processo a carico di Vincenzo De Luca e altri 25 imputati nell’inchiesta sulla variante da 8 milioni di euro per la realizzazione di piazza della Libertà, condotta dalla Procura della Repubblica di Salerno. Questa mattina è saltata la prima udienza al Tribunale, come detto, per un difetto di notifica. La questione riguarda il governatore in quanto all’epoca era sindaco di Salerno, accusato di reato di falso in atto pubblico, tutto nato da una variante di 8 milioni a favore dell’Esa Costruzioni per realizzare la piazza che si affaccia sul mare, dinanzi al Crescent. La variante era necessaria per un imprevisto dal punto di vista tecnico, la falda acquifera infatti era più alta del previsto e secondo i magistrati potrebbe esserci stato un errore in fase di progettazione, errore per cui avrebbero pagato i contribuenti.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.