Pizzeria Betra Salerno

Campo, futuro e contratti: la Salernitana di Leo tra rinnovi e ritorni

In nove tornano in prestito, tanti in scadenza nel 2020, contratti più lunghi solo per Jallow e Micai

46 jallow

Due giorni o poco più, si spera, è il quadro definitivo dovrebbe essere delineato, capire con certezza cosa ne sarà della prossima Serie B ma ancor prima se i granata giocheranno o meno lo spareggio salvezza per assicurarsi un posto in cadetteria. La “spaccatura” tra Figc e Lega di B sembra aver creato un solco senza precedenti, un buco normativo che, probabilmente, verrà colmato provando a far meno danni possibili. Intanto c’è il campo, delle gare fantasma che Menichini e squadra provano a non mettere da parte, il tecnico di Ponsacco tiene in riga i suoi cercando di tenere alta la concentrazione ma, inevitabile, il pensiero va anche al futuro. Primo nodo riguarda proprio il mister, la Salernitana in alta percentuale ripartirà da Leonardo Menichini nella nuova stagione, dopo la presa di posizione di Claudio Lotito, difficile che il co-proprietario non allunghi il contratto al tecnico. Ombre, tante, sul futuro di Angelo Mariano Fabiani. Prematuro fare calcoli e conti su chi possa rimanere all’ombra dell’Arechi ma, sulla carta, il futuro è abbastanza delineato, tra chi è in scadenza e chi, invece, ha solo un anno di contratto e si sta già guardando intorno.

Tra i pali ci sarà quasi certamente Alessandro Micai, il 12 granata ha un contratto fino al 2023. Come lui solo Lamin Jallow, “complice” il riscatto dal Chievo Verona costato 1 milione e 800mila euro. Il 23enne gambiano ripartirebbe con Menico che ha anche espresso parole d’elogio verso l’attaccante (frasi di rito o reale apprezzamento?) dopo il match dell’Adriatico. 

Ha ancora un biennale anche Gianmarco Vannucchi, così come Alessandro Bernardini che a 32 anni si spera possa tornare a rivedere con costanza il campo da gioco. Contratto fino al 2021 anche per Guillaume Gigliotti, Raffaele Pucino (uno dei pochi che ha mercato) e il 29enne Francesco Di Tacchio. Scade a giugno del 2021 anche il contratto con Jean Daniel Akpa Akpro e con Francesco Orlando, il 22enne potrebbe anche essere girato in prestito. Altri due anni di contratto anche per Milan Djuric ed Emilio Volpicelli.

Un solo anno, invece, scadenza giugno 2020, per Stefano Russo e l’altro portiere giunto dalla Lupa Roma, Daniele Lazzari. Tempi tutto sommato brevi anche per Valerio Mantovani, anche lui giugno 2020, come Marco Migliorini e Romano Perticone, Walter Lopez, Raffaele Schiavi, Moses Odjer, Andrea Mazzarani, Alessandro Rosina ed Emanuele Calaiò. L’impressione è che molti di questi potrebbero lasciare la Salernitana.

Andrà via Tiago Casasola, così come Hysen Memolla (probabilmente svincolato) il suo contratto scade a giugno, tornerà nella Capitale Davide Di Gennaro, stesso percorso per Joseph Minala, Djavan Anderson e Andrè Anderson. Scade tra poco più di un mese anche il contratto con Agustin Vuletich.

Chi si rivede? Tanti torneranno a Salerno, a partire da Luca Castiglia, il 30enne ha collezionato 9 presenze a Terni ma non gioca dal 7 aprile, complice anche un infortunio. Tornerà anche Daniele Altobelli, 25 presenze quest’anno con le fere per il difensore. Si rivedrà a Salerno anche Franco Signorelli, finita l’esperienza in Romania al Voluntari. In granata anche il giovane Garofalo, in ritorno dal Rieti e Sedrick Kalombo, Danilo Gaeta dalla Paganese e tornerà a disposizione anche Emanuele Cicerelli che quest’anno ha fatto bene a Foggia. Si rivedrà anche Giovanni Cappiello e l’attaccante Iacopo Cernigoi, acquistato a gennaio e girato in prestito al Rieti, cinque reti quest’anno, quattro nelle ultime 6 partite.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.