Pizzeria Betra Salerno

Virtus Arechi, decollo perfetto: l’Air Force blaugrana domina Gara-1

Netta affermazione degli uomini di coach Menduto ai danni della Goldengas Senigallia: mercoledì è già tempo di gara-2

l0_tml1132447381249_247712732373_1556482113336629

Una Virtus Arechi Salerno praticamente perfetta inaugura come meglio non si potrebbe la postseason del campionato di Serie B Old Wild West superando – con il punteggio finale di 92-68 – le resistenze di una Goldengas Pallacanestro Senigallia giunta a Salerno col fermo proposito di mettere in difficoltà i padroni di casa.

Ed invece nulla da fare per i viaggianti, blaugrana dal canto loro protagonisti di una prestazione sontuosa nel corso di quaranta minuti ben interpretati dall’intero roster a disposizione di coach Menduto: concentrazione, equilibrio tra le parti e capacità di attaccare i punti deboli dell’avversario hanno consentito ad una Virtus in gran spolvero di far propria l’intera posta in palio e portarsi, dunque, avanti nella serie.

La partita
Pronti-via, la Goldengas Pallacanestro Senigallia sperimenta il ricorso ad un mix di difesa zona/match-up che sulle prime riesce ad impensierire i padroni di casa: Maggio e soci ci mettono circa cinque minuti per prendere le contromisure di un avversario che non sta a guardare e si porta persino avanti nel punteggio al quinto minuto (8-12, grazie ai centri del go-to guy Gurini e del migliore in campo sponda Goldengas, Morgillo).

Giusto il tempo di acclimatarsi e Salerno risponde presente: l’attacco virtussino si sblocca grazie ad un canestro da tre punti (il primo di una lunga serie) di Leggio che dà forza e morale ad una squadra che torna a giocare con determinazione e consapevolezza dei propri mezzi.

La Virtus muove meravigliosamente la palla alla ricerca dell’extra-pass, al resto ci pensano i vari Duranti, Tortù e Leggio, bravi a prendersi il predominio del pitturato (la sfida a rimbalzo al quarantesimo si chiude con un eloquente 47-31) e a non mollarlo più. Il primo quarto vede la Virtus realizzare 25 punti a fronte dei 17 incassati, ma è nella seconda frazione di gioco che i buoi scappano irrimediabilmente con Salerno in controllo totale delle operazioni (53-33 al ventesimo).

Dopo l’intervallo lungo i ragazzi di coach Foglietti fanno l’ultimo e piuttosto timido tentativo di rientrare in partita ma la Virtus non vuol saperne e non molla il controllo del volante: Sanna è un fattore su entrambi i lati del campo (16 punti in 30 minuti spesi sul parquet con tanta, impagabile aggressività difensiva annessa) e Salerno continua a flirtare col “ventello” (74-55 al trentesimo).

Gli ultimi dieci minuti sono puro garbage time: il capo-allenatore di Senigallia lo capisce immediatamente ed allora, in vista di gara-2, concede un po’ di riposo ai vari Giacomini e Gurini, coach Menduto fa lo stesso lanciando nella mischia Corvo ed Antonaci.

Tra gli applausi scroscianti di un PalaSilvestri finalmente gremito in ogni ordine di posto per la Virtus Arechi Salerno finisce in trionfo. 92-68 al quarantesimo e decima vittoria consecutiva per una Salerno che – in occasione di gara-2 in programma mercoledì pomeriggio (ore 18) a campi alterni – proverà a chiudere fin da subito i conti.

Boxscore
VIRTUS ARECHI SALERNO – GOLDENGAS PALLACANESTRO SENIGALLIA 92-68 (25-17 ; 53-33 ; 74-55 ; 92-68)

VIRTUS ARECHI SALERNO: Tortù 10, Villa 3, Corvo G. 0, Czumbel 10, Antonaci 0, Duranti 9, Maggio 9, Leggio 17, Visnjic 7, Diomede 11, Sanna 16. Coach: Menduto.

GOLDENGAS PALLACANESTRO SENIGALLIA: Ricci F. 11, Pierantoni ne, Ricci M. 5, Giacomini 10, Crescenzi 0, Giampieri 8, Gurini 12, Figueras ne, Morgillo 22, Maiolatesi ne, Maggiotto 0. Coach: Foglietti.

Arbitri della gara: Fabrizio Suriano (Torino), Alberto Sconfienza (Castigliole d’Asti)

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.