Assistenza computer salerno e provincia

San Matteo 2018, la processione – LIVE

Aggiornamenti, la cronaca, le immagini, i particolari e le curiosità durante tutto il percorso

Federica D'Ambro

LA CRONACA DELLA PROCESSIONE

21.55 - La solenne processione sta rientrando nella Cattedrale. La fila, come di consueto, verra chiusa da San Matteo. I portatori, in ultimo sforzo, porteranno il Santo nell’atrio del Duomo, con la tradizionale corsa sulle scale. Ad attenderli l’Arcivescovo Monsignor Moretti, che concluderà la processione con un’anima preghiera. Tra le curiosità, ad attendere le statue anche uno  striscione con su scritto: “Vangelo di Matteo: ero straniero e mi avete accolto!”. Poco prima dell’arrivo dei Santi, un uomo, è stata colto da un calo di pressione ed è caduto a terra. Sul posto è stato tempestivamente soccorso dai sanitari della Croce Bianca di Salerno.

21.00 - Le statue dei Santi sono arrivate a Palazzo di Città. San Matteo è stato rivolto verso La casa comunale. A prendere parola, Don Michele Pecoraro che ha lasciato un messaggio ai fedeli, prima di procedere con la preghiera. “ Siamo davanti al Comune, dove si amministra la  nostra amata città, Tre giorni fa San Matteo ha fatto compagnia a tutti quelli che ci lavorano. Crediamo adesso con tutto il cuore, che la sua professione sulla nosta città non conosca tramonto, ma continui a far scendere su tutti noi grazia e benedizione”.

20.23 - Continua fedelmente la processione che da piazza Portanova porterà le statue dei Santi fino al prossimo stop: piazza Cavour. Proprio qui I portatori di San Matteo concederanno ai fedeli presenti un momento di preghiera e raccolta per i marinai. Subito dopo la processione proseguirà alla volta volta di Palazzo di Città.

19.15 - Le statue dei sei santi percorrno via Mercanti, senza non pochi ostacoli, fino a giungere a piazza della Concordia. Qui il Santo patrono della città farà la tradizionale preghiera agli ammalati. Intanto, poco prima di lasciare il Duomo, l’arcivescovo Monsignor Moretti ha annunciato ai presenti di “non riuscire a prendere parte all’intera processione. Aspetterò fedeli e santi al loro rientrino in Cattedrale. Come lo scorso anno i miei problemi di salute non me lo consentono”. A seguire San Matteo gran parte del Gonfalone e dei consiglieri comunali di opposizione. Con la  fascia da primo cittadino, c’e Eva Avossa.

18:40 - Una curiosità legata all’allestimento delle Statue dei Santi, in particolare la paranza di San Matteo. Baldacchino addobbato anche con luci, fiori e diversi sostegni, il tutto lo renderà più pesante del solito, supera infatti i tre quintali, pensare che solo la statua del Santo pesa circa 90 chilogrammi. Completamente rivisitata la base su cui poggia San Matteo, pietre, basoli, colonne, quasi un richiamo a Paestum, con la riproduzione di un tempio. Particolare anche la lavorazione su San Giuseppe, la statua in legno, la più pesante, poggerà su un basamento in roccia con rimandi a Salerno, città di mare, e alla storia dello stesso Santo. Gran lavoro anche da parte dei fioristi, come Gianluca Apicella, fiorista de La Primavera, con il suo team composto da 6 fioristi.

18:35 - In uscita alle 18:30 i Santi Gaio, Ante e Fortunati, seguiti da San Gregorio VII, San Giuseppe e San Matteo. A rappresentare il Comune di Salerno la vicesindaco Eva Avossa. Presenti, ovviamente, anche i militari della Guardia di Finanza guidati dal comandante provinciale Danilo Petruccelli. Grande attesa e applausi all’uscita dalla Cattedrale, la folla ha gremito anche via Duomo, tant’è che come spesso accade non è stato facile per gli organizzatori lasciare un varco al passaggio dei Santi e delle paranze, che con le loro direttive rompevano gli attimi di silenzio nel cuore della città. Sistemate le transenne su tutto il percorso, in azione la macchina della sicurezza con i presidi di forze dell’ordine, vigili del fuoco, con la protezione civile e volontari pronti a spostarsi lungo le strade del centro. Attenzione altissima sulle vie di fuga e gli spazi per le emergenze, come il passaggio di ambulanze e sanitari. La “colonna sonora” in processione affidata alle tre bande musicali, quella di Salerno, quella di Pellezzano e la banda di Vietri.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.