Taste - Sapori mediterranei

Inaugurata la Mostra della Minerva nella Villa Comunale – LE FOTO

Questo pomeriggio il taglio del nastro del Sindaco Vincenzo Napoli - LE FOTO

Da oggi e fino a domenica, la Villa Comunale di Salerno ospita la “Mostra della Minerva – Piante rare e quanto fa giardino pomeriggio”, organizzata dall’Hortus Magnus con il patrocinio del Comune di Salerno. Questo pomeriggio l’inaugurazione a cui ha partecipato anche il sindaco di Salerno Enzo Napoli, presente al taglio del nastro insieme all’assessore Angelo Caramanno e alla presidente dell’associazione Clotilde Baccari Cioffi. In tutta la Villa Comunale sono stati installati stand con esposizioni, laboratori, si tengono visite guidate e tanto altro ancora in questa tre giorni di natura e bellezza.

Attesa dagli appassionati del “verde” e da quanti sono sensibili all’importanza della cultura dell’ambiente, è finalizzata a divulgare la conoscenza del mondo vegetale tra gli hobbysti e ad offrirsi come strumento di lavoro per coloro che operano nel settore del verde; a valorizzare il territorio campano con le sue caratteristiche paesaggistiche, le tipicità produttive soprattutto del settore florovivaistico e delle piante ornamentali, degli orti botanici e dei giardini storici; ad inserire la città nel circuito nazionale delle manifestazioni floro-vivaistiche; a creare nuovi flussi di mercati passanti per il nostro territorio a vantaggio dello sviluppo qualitativo ed economico delle imprese campane; ad arricchire l’offerta turistico – culturale della città, con la valorizzazione dei luoghi che ospitano l’evento, a vantaggio di tutti i settori dell’economia locale legati al turismo: ristorazione, ricettività, commercio, artigianato.

“Nel corso della BIT – Borsa Internazionale del Turismo conclusasi ieri a Milano – sottolinea il sindaco Vincenzo Napoli – una delle manifestazioni che ho elogiato e sostenuto è stata proprio la Mostra della Minerva la quale, ogni anno, si impreziosisce di nuove attività. Saranno tre giorni all’insegna della bellezza e della natura nel corso dei quali ospiteremo tanti espositori provenienti da svariate regioni d’Italia. Ancora una volta Salerno dimostra di essere una meta ambita per iniziative prestigiose come questa”.

“La 17ª edizione del tanto atteso appuntamento della primavera salernitana – spiega la presidente Clotilde Baccari Cioffi – offre ai visitatori una Mostra della Minerva molto cresciuta negli anni, fortemente accreditata sul territorio nazionale e attentamente valutata nell’ambito del florovivaismo. È questo un evento che risponde fortemente alle istanze del cittadino comune spinto da una “ricostruita” coscienza ecologica; rispecchia nel manifesto realizzato da un artista salernitano come Virginio Quarta, l’anima della città che l’accoglie; esprime la vocazione botanica di Salerno, trovando la sua collocazione nel luogo più significativo del tessuto cittadino; risponde all’entusiastica aspettativa dei visitatori nei fantastici colori e profumi che offre nei suoi tre giorni in cui si susseguono laboratori, dimostrazioni, esposizioni dei più rari e variopinti esemplari botanici ma è ,anche, al passo con l’evoluzione digitale della società Grazie all’impegno degli allievi dell’Istituto B. Focaccia, settore tecnologico, un’applicazione multimediale su smartphone e web consentirà la visita guidata tra gli stand e permetterà ai fruitori dell’evento di ammirare esempi di case e giardini demotici controllati da strumenti tecnologici. In mostra sarà possibile avere anche suggerimenti per il sempre più praticato giardino verticale, molto utilizzato oggi soprattutto nelle città a forte impatto edificatorio. L’appuntamento florovivaistico è non solo un viaggio sensoriale e un’opportunità culturale ma rappresenta anche un’occasione per l’economia locale insieme ad essere un’espressione della filosofia e dell’etica dell’Hortus Magnus più teso all’ottimismo della volontà che al pessimismo dell’intelligenza”.

“La Mostra della Minerva – rimarca la vicepresidente Rosanna Pugliese – è finalizzata a divulgare la conoscenza del mondo vegetale; inserire la città nel circuito nazionale delle manifestazioni del florovivaismo; creare nuovi flussi di mercati passanti per il territorio con una positiva ricaduta sulle attività di impresa campane. L’Edizione del 2017 si aprirà con 14 nuovi espositori, provenienti dal Lazio, dalle Marche, dalla Toscana, dall’Emilia-Romagna, dalla Lombardia. Vanno ad aggiungersi a quelli già vecchi ospiti della Mostra, provenienti dalla Sicilia, dalla Puglia, dalla Basilicata, dalla Campania e dalle regioni già menzionate. Il 25% dei partecipanti proviene dalla Regione Campania. 102 le postazioni, 88 gli espositori di cui 42 produttori di florovivaismo legati all’associazione “Vivaisti Specializzati Italiani”, 16 espositori di complementi di arredo da giardino, 20 espositori di alimenti naturali e cosmetica naturale. I rimanenti sono espositori di diverso settore ma sempre di produzioni ecologiche e legati alla botanica. Saranno presenti rappresentanti dell’Università, dello storico giardino della Minerva e di associazioni onlus”.

Il progetto grafico è stato curato da Maria Grazia Vigilante – MGVisual; il maestro Virginio Quarta è l’autore dell’opera pittorica “Notturno”.
L’associazione Hortus Magnus offre un servizio (gratuito) per la consegna a domicilio per chi acquista agli stand, contattando Sbm al numero 338-3901002.

Ecco parte del programma di domani e domenica:

Apertura alle ore 9 della Mostra

Le Poste Italiane, dalle ore 12 alle 18, renderanno possibile l’Annullo di cartoline-ricordo della manifestazione

ore 9.30/12.30 Lezioni di floricoltura riservate ad alunni di scuole del territorio a cura di Nello Trapani dell’az.agricola “La Ginestra”

ore 16 Visita guidata :”Risalendo il Fusandola alla ricerca di antichi orti e giardini” cura di Erchemperto (pren. stand Hortus Magnus).

ore 16.15 Visita al “Museo di Strumentario Chirurgico Roberto Papi”-collezione sec.XVIII/XX a cura di Galahad/ore 20.30 spettacolo ”Delitto al Museo”con prenotazione

ore 16/18 Laboratorio di “Ikebana Sogetsu”–a cura di Maria Domenica Castrì

ore 20.30 Chiusura al pubblico
ore 21 Chiusura della Mostra
domenica 9 Aprile Villa Comunale di Salerno
ore 9 Apertura al pubblico con orario continuato ore 9.30/10.30 Laboratori di manualità:”Intreccio dei vimini” a cura di M. Straccia
ore 10.00 Visita alle ”Ville di Castel San Giorgio (Sa) con camelieti”
ore 10.30 Visita guidata – Conosciamo la città: :”Risalendo il Fusandola alla ricerca di antichi orti e giardini” a cura di Erchemperto
ore 10.30 Visita al “Museo di Strumentario Chirurgico Roberto Papi”-collezione sec. XVIII/XX a cura di Galahad
ore 11-12 Dimostrazione di Composizione floreale a cura di Gabriele Esposito
ore 12.30 Premiazione di tre Espositori per “il miglior allestimento dello stand”
ore 17.30 Dimostrazione: tecnica di arte topiaria a cura di Antonio Avagliano
ore 18.30/20 Laboratori di manualità
ore 20.30 Chiusura al pubblico
ore 21 Chiusura della Mostra

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.