Pizzeria Betra Salerno

Aya più di Karo: il romano si riprende il posto?

Meglio l'ex Pisa del cipriota, apparso sottotono al Bentegodi, contro il Livorno torna titolare il 18

A tre o a quattro, diverse le scelte applicabili per Gian Piero Ventura ma la linea sembra delineata. Il tecnico ligure in questo momento preferisce non fare “test” e dare alla sua squadra sul campo la stabilità trovata nelle precedenti gare. Non proprio il fiore all’occhiello della rosa, come reparto, c’è il pacchetto arretrato che in realtà nelle ultime gare si era ben disimpegnato. Tre reti subite nelle ultime quattro gare prima di Verona. Apprezzato l’apporto dato da Aya nella retroguardia, probabile che l’ex Pisa e Catania possa riprendersi un posto nel terzetto con Migliorini e Jaroszynski. Scivolerebbe in panca Karo che al Bentegodi è apparso sottotono. Ancora improbabile vedere l’ingresso di Heurtaux nelle gerarchie di Ventura, un problemino muscolare lo ha tenuto lontano dal campo in via precauzionale, ha spiegato il tecnico, che spera di avere una pedina in più soprattutto per dare fiato e qualità al reparto. Sono 30 fin qui le reti subite dai granata, così come il Crotone che ha un punto in più, due in meno del Pordenone fermo a 36 come la Salernitana. Particolare il dettaglio perchè nella zona playout ci sono anche squadre che hanno subito meno reti, il Cosenza è a 28, la Cremonese a 29 e il Venezia a 26 gol subiti. Il Livorno, invece, prossimo avversario dei granata ha raccolto il pallone dalla rete ben 41 volte, solo il Trapani ha fatto peggio con 47 reti al passivo.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.