Richiedi la tua pubblicità

L’Associazione Salerno 1943 insignita dall’ambasciata tedesca

Premiato l'operato del gruppo presieduto da Vincenzo Pellegrino

Alfonso Maria Tartarone

Sono stati consegnati nelle mani dell’Ambasciatore tedesco in Italia, il dr Hans – Dieter Lucas, i piastrini dei due soldati dell’asse ritrovati dall’Associazione Salerno 1943 nel novembre del 2022.

La consegna è avvenuta a conclusione di un lungo lavoro burocratico che ha visto l’Associazione collaborare con il Volksbund nell’attività giuridica necessaria all’ottenimento dei provvedimenti strumentali alla sepoltura dei due soldati.

I soldati tedeschi rinvenuti nel novembre del 2022 dall’Associazione Salerno 1943 hanno, pertanto, lasciato il cimitero di Salerno per essere sepolti, insieme agli altri commilitoni, presso il cimitero militare di Cassino sotto una provvisoria lapide muta.

La consegna dei piastrini, di fatto, apre ad una nuova fase di studio e ricerche, quelle necessarie all’identificazione dei soldati ed alla ricostruzione delle loro storie. Da una breve analisi, il Volksbund ha riscontrato che le matricole non appartengono a nessun disperso presente nell’archivio telematico. Si procederà, pertanto, attraverso una ricerca archivistica de visu.

L’incontro con l’Ambasciatore si è tenuto presso il Sacrario militare di Cassino, a margine dell’evento organizzato dal Volksbund per la commemorazione dell’ottantesimo anniversario della battaglia in cui l’Associazione è stata pubblicamente ringraziata per la collaborazione di lunga data con le Autorità tedesche.

L’Ambasciatore tedesco in Italia ha espresso gratitudine per il lavoro svolto dai membri di Salerno 1943, un lavoro che ha portato complessivamente al rinvenimento di 5 soldati tedeschi dispersi a seguito dell’Operazione Avalanche (10 in totale i soldati ritrovati dall’Associazione).

“Un sentito ringraziamento a Sua Eccellenza l’Ambasciatore, dr Hans – Dieter Lucas ed a tutte le autorità tedesche con cui, da lungo tempo, collaboriamo. Siamo orgogliosi che l’Ambasciatore abbia voluto incontrarci in un evento così importante e simbolico quale la commemorazione dell’ottantesimo anniversario della battaglia di Montecassino. Da Salerno vogliamo portare un messaggio di ricordo e pace. In un momento così delicato per le ben note vicissitudini geopolitiche, è opportuno ricordare il sacrificio di tanti ragazzi e quanto, in termini di vite, sia costata la pace. A noi il dovere di difenderla”, le parole del Presidente Vincenzo Pellegrino.

Oltre che della medaglia del Volksbund riconosciuta per i “servizi speciali” svolti, l’Associazione è stata insignita della medaglia militare della Repubblica Federale tedesca consegnata ai membri presenti dall’Addetto militare in servizio presso l’Ambasciata.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.