Pizzeria Betra Salerno

“Ora compatti, gare chiuse in partenza non esistono.. la sosta ci servirà”

Le parole del tecnico alla vigilia del match contro il Palermo

262

Così il tecnico Stefano Colantuono si è espresso sul sito ufficiale della società granata alla vigilia del match contro il Palermo.

“Dobbiamo ripartire innanzitutto dalla buona prestazione fatta col Foggia che paradossalmente a mio avviso è stata anche migliore di quella contro l’Entella. Il risultato ci ha penalizzato fortemente ma il campo ha raccontato un’altra partita. Detto ciò dobbiamo prendere atto del risultato e ripartire perché si prospetta subito davanti a noi una partita molto difficile contro la prima della classe e bisognerà tirare fuori una prestazione maiuscola se vogliamo recuperare punti”. “Il Palermo si affronta cercando innanzitutto di giocare il nostro calcio perché andare lì per subire soltanto non credo sia molto proficuo” ha aggiunto il tecnico granata. “E’ chiaro che ci saranno momenti in cui ci sarà da soffrire ma dobbiamo rimanere sempre compatti, giocando da squadra e provando ad offendere e ad attaccare perché in questo campionato partite chiuse in partenza non ce ne sono. Con grande rispetto dell’avversario dovremo provare a fare la nostra partita”.

Sulle condizioni della squadra: “Purtroppo abbiamo tante defezioni con diversi giocatori che si sono fermati anche questa settimana e che si aggiungono ai già infortunati. Ci sono ancora alcuni giocatori da valutare e mi prendo tutto il tempo a disposizione per fare tutte le considerazioni del caso. C’è da stringere i denti e da stare compatti per arrivare a questa gara e fare il massimo sforzo possibile. Poi ci sarà la sosta che servirà anche per fare il punto della situazione”.

Sulla squadra allenata da Tedino: “Il Presidente Zamparini costruisce sempre squadre importanti e l’ha fatto anche stavolta. Il Palermo è una squadra molto forte e Tedino un allenatore che ha dimostrato di saper lavorare bene con grande professionalità e competenza e gli faccio i complimenti per questo”.

Colantuono ha quindi concluso: “Domani mi aspetto dalla squadra una prova importante in mentalità e atteggiamento in campo. Più che la tattica sarà questo aspetto a fare la differenza: la voglia di buttare il cuore oltre l’ostacolo e di lottare sempre”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.