Taste - Sapori Mediterranei

Costiera Amalfitana: pesca illegale, sequestrati 100kg di tonno rosso

Le ispezioni della Capitaneria di Porto, inoltre, sono state estese anche alle pescherie ed ai ristoranti

Federica D'Ambro

La Capitaneria di Porto di Salerno continua l’assidua attività di contrasto alla pesca illegale del novellame di tonno rosso, particolarmente diffusa in questo periodo dell’anno, soprattutto nelle acque antistanti la costiera amalfitana.Il personale degli Uffici Locali Marittimi dipendenti, anche nella giornata odierna, durante controlli operati nel Comune di Maiori, ha eseguito un ulteriore importante sequestro di circa 50 esemplari di tonno del peso complessivo di oltre 100 Kg. Le persone deferite alla Procura della Repubblica rischiano di essere condannate con pene sino a due anni di arresto o 12.000 euro di ammenda.
Le ispezioni della Capitaneria di Porto, inoltre, sono state estese anche alle pescherie ed ai ristoranti, al fine di verificare che non vengano commercializzati illegalmente i tonni sottomisura. I controlli della Capitaneria di Porto continueranno senza sosta, e saranno impiegati sia i mezzi navali che quelli terrestri della Guardia Costiera, al fine di tutelare una risorsa fondamentale per la ripopolazione di una specie ittica che, negli anni scorsi, è stata oggetto di pesca indiscriminata che ha compromesso lo stock ittico.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.