Assistenza computer salerno e provincia

Consorzi di Bacino salernitani, Regione si farà carico degli stipendi dei lavoratori?

Fumata grigia nell’incontro tra sindacati e istituzioni per la vertenza

Marco Rarità

SALERNO | Vertenza Consorzi di Bacino salernitani, la Regione Campania si farà carico degli stipendi dei lavoratori nella fase transitoria che porterà alla costituzione dei Sub Ambiti distrettuali e la definitiva costruzione della struttura dell’Ambito territoriale. Fumata grigia nell’incontro con i sindacati. Ezio Monetta, segretario generale della Fit Cisl provinciale: “Per ora ci riteniamo soddisfatti, in attesa dell’incontro con il vice governatore Fulvio Bonavitacola. In quell’occasione la trattativa continuerà e verranno chieste rassicurazioni in merito agli impegni assunti nella serata di ieri insieme alle istituzioni locali”

Fumata grigia nell’incontro tra sindacati e istituzioni per la vertenza che riguarda i lavoratori dei Consorzi di Bacino salernitani. Il presidente e il direttore dell’Ente d’Ambito di Salerno, Giovanni Coscia e Bruno Di Nesta, hanno accolto parzialmente le istanze delle parti sociali presentate nei giorni scorsi per tutelare i livelli occupazioni dei Consorzi in liquidazione.

“E’ stata accettata l’ipotesi di una modifica alla legge regionale 14 del 2016, è stata avviata la procedura per l’esodo incentivato del personale prossimo alla pensione, la Regione Campania si farà carico degli stipendi dei lavoratori nella fase transitoria che porterà alla costituzione dei Sub Ambiti distrettuali e la definitiva costruzione della struttura dell’Ambito territoriale e così andrà ad assorbire ulteriore personale amministrativo”, ha detto Ezio Monetta, segretario generale della Fit Cisl Salerno. “Per ora ci riteniamo soddisfatti, in attesa dell’incontro con il vice governatore Fulvio Bonavitacola. In quell’occasione la trattativa continuerà e verranno chieste rassicurazioni in merito agli impegni assunti nella serata di ieri insieme alle istituzioni locali”.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.