Taste - Sapori mediterranei

Bici a Salerno, parla il sindaco: “C’è criticità ma affronteremo tematica con nuovi progetti”

L'INTERVISTA - Abbiamo ascoltato il sindaco Enzo Napoli sulla mobilità ciclabile a Salerno: "Ci vorrà tempo ma parlerò con l'assessore Di Maio, con lungimiranza possiamo realizzare progetti strabilianti per la città"

Federica D'Ambro

Molti l’hanno definita una città non adatta alla mobilità ciclabile. Negli anni sono stati fatti piccolissimi passi, come le strutture di Bike sharing poste in varie zone della città. Un investimento che non ha dato i risultati sperati, probabilmente perchè creare delle piattaforme di sharing senza la reale possibilità di poterle usare senza pericolo è già un motivo che non incita i cittadini ad usarle.

Su questa tematica e tanto altro abbiamo ascoltato e affrontato il problema con il primo cittadino di Salerno, il sindaco Vincenzo Napoli.

“Sono un ciclista del passato, nel senso che fino alla nascita di mia figlia, mi sono sempre spostato in bicicletta, era piacevole passeggiare e vivere la città in modo diverso. Da quando sono diventato padre ho smesso di pedalare, prediligendo l’auto per accompagnare mia figlia a scuola”.

Il sindaco Napoli, così come l’intera amministrazione, è favorevole alle due ruote e cosciente del boom di biciclette che si presentano in strada ogni giorno. E’ cambiata la mentalità, probabilmente 10 anni fa avremmo visto solo bambini in bicicletta, adesso, sicuramente per una questione di pericolo, i bambini sono pochissimi. Ed è proprio sul concetto di pericolo che il sindaco si sofferma a parlare.

“Il problema è la protezione fisica del ciclista. Probabilmente il primo progetto da attuare sarebbe insegnare all’automobilista medio che la strada non è solo per auto e motorini, ma circolano anche pedoni e ciclisti, questo sarebbe già un grande passo. A Salerno non è semplice realizzare una pista ciclabile con sola striscia rossa sull’asfalto, sicuramente può essere un segnale ma è comunque un pericolo”.

Un pericolo che già la scorsa settimana aveva affrontato Paolo Longo, responsabile dell’associazione italia di bici Fiab. L’educazione dell’automobilista, sembrerebbe essere quindi uno dei maggiori problemi, per questo c’è un alto tasso di incidenti tra auto e bicicletta. Il sindaco Napoli continua a parlarci con tranquillità, con occhio serio e lungimirante, il suo amore per le due ruote non lo rende cieco al fenomeno rivoluzionario che sta nascendo a Salerno.

“Devo confessare che realmente c’è una criticità è inutile nasconderlo, quello delle bici e di una possibile pista ciclabile è un problema da affrontare con lungimiranza per realizzare progetti strabilianti. Ad oggi quello che posso dire è che se ci vorrà più tempo per stare al passo con le grandi città del Nord Italia, Salerno può essere teatro di piccoli progetti che aiutino chi ha deciso di camminare sulle due ruote. Parlerò con l’assessore alla mobilità Domenico Di Maio per determinare dei primi atti simbolici, ci rivediamo tra qualche giorno”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.