Assistenza computer salerno e provincia

Aumento del 5% della Tari a Cava, il sindaco: “Nessun errore di calcolo, ecco perchè..”

Parla il primo cittadino Vincenzo Servalli

admin

Tariffa della Tari,  la premialità dell’ isola ecologica e una nuova sperimentazione “ porta a porta” che si avrà nel mese di giugno. Di queste tematiche hanno parlato ieri a Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni il sindaco Vincenzo Servalli, gli assessori Nunzio Senatore, Adolfo Salsano e il dirigente Angelo Trapanese. Come ha dichiarato il primo cittadino: “Il costo complessivo della raccolta differenziata di Cava de’ Tirreni ammonta a circa 10 milioni di euro, questo ha determinando un ritocco della tariffa della Tari del 5 per cento, per funzioni di sversamento e smaltimento”. Il sindaco ha smentito gli “errori” di calcolo motivo principale di discussione nei giorni scorsi tra i cittadini cavesi. “La premialità dell’ isola ecologica, accumulata nel corso degli anni, è stata applicata , così come da norma, soltanto nella parte variabile della tariffa” ha dichiarato Servalli. Aumentando il tetto massimo della premialità dal 25 per cento al 30 per cento, stimolando il cittadino a differenziare nei migliori dei modi. Nel mese di giugno, si attuerà la raccolta del “porta a porta” almeno nel centro della città ed inserendo sulle frazioni, cominciando con quella di Sant’Anna, la reintroduzione di una postazione di cassonetti differenti fra di loro. “Mi dispiace di questo aumento del 5 per cento, cercheremo di recuperare nel corso dei prossimi anni sperando che anche il meccanismo di questa premialità possa essere incentivata” ha concluso il sindaco Servalli.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.