Assistenza computer salerno e provincia

Caritas, truffa coi soldi dei migranti

Il parroco don Vincenzo Federico sotto accusa. L'avvocato: "Piena fiducia nella giustizia".

Federica D'Ambro

814

Finito nel registro degli indagati della Procura di Napoli con l’accusa di peculato nell’ambito dell’inchiesta sulla truffa dei migranti.

Si tratta del sacerdote della Caritas diocesana don Vincenzo Federico.

La stessa inchiesta ha già portato in carcere il presidente dell’associazione onlus Alfonso De Martino, accusato di essersi appropriato di oltre un milione di euro, usati per l’acquisto di immobili e schede telefoniche, e la sua compagna Rosa Carnevale, finita agli arresti domiciliari.

Don Vincenzo si sarebbe impossessato della somma di 109 mila euro erogata dalla Regione Campania, destinata all’assistenza ai profughi. Nella giornata di ieri la sede Caritas è stata sottoposta a perquisizione da parte dei finanzieri che hanno portato via gli elenchi dei migranti e anche tutta la contabilità.

L’avvocato del parroco, Renivaldo Lagreca, difende il suo assistito : “L’accusa nei confronti di don Vincenzo Federico è, a dir poco, surreale. Massima serenità e piena fiducia nella giustizia auspicando, però, che tutto possa definirsi in tempi rapidi”.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.