Elezioni Mimmo De Maio

Sosta selvaggia in centro, Fgs: “Neanche l’ombra di un vigile”

Vittorio Cicalese, segretario cittadino dei Giovani Socialisti, ha denunciato i disagi in una nota

admin

Pieno centro, orario di punta mattutino, lo scenario sembra essere sempre lo stesso. Il caos diventa direttamente proporzionale alle auto in sosta, ovviamente non autorizzata, in cui genitori attendono il suono della campanella e i propri figli uscire da scuola. Vittorio Cicalese, segretario cittadino dei Giovani Socialisti, denuncia in una nota i molteplici disagi dovuti soprattutto all’assenza di Vigili urbani, che si occupino di sanzionare chi non rispetta le regole e i codici della strada: “Da molto tempo assistiamo a scene simili, ma è lecito chiedersi dove si trovino gli agenti della Polizia Municipale vista la grave situazione che, puntualmente, va creandosi durante l’orario di entrata ed uscita dalla scuola elementare “Vicinanza”. Situazione parimenti grave su via Diaz, con auto parcheggiate in doppia fila come se nulla fosse non solo durante i medesimi orari scolastici, ma durante l’intera giornata.Neanche l’ombra di un vigile urbano, i passanti neanche si sorprendono più. Questa situazione è diventata ormai “routine” in ogni zona di Salerno in cui sono presenti plessi scolastici di vario ordine e grado, ed il risultato è evidente: sosta selvaggia senza limite alcuno, nessun controllo e traffico in tilt a causa della pioggia e della comprovata impossibilità di transitare in pieno centro”, sottolinea il segretario, che continua con qualche proposta utile a risolvere o almeno ad attenuare la problematica: “Prevedere l’utilizzo degli scuolabus comunali sarebbe un ottimo punto di partenza per rendere un servizio efficiente alla cittadinanza ed evitare episodi inqualificabili come quello segnalato oggi a causa dell’emergenza chiaramente evidenziata dal fenomeno, in crescita smisurata anche a causa dei mancati controlli e di un mancato servizio che gioverebbe all’intera cittadinanza”. Infine Cicalese non risparmia chi, con disattenzione e superficialità, non pone l’accento sulle reali problematiche che investono Salerno quotidianamente: “C’è chi preferisce indignarsi e battersi per evitare che il Crescent venga costruito, c’è chi pensa alle teorie gender, chi abbaia a prescindere contro tutti, e chi vorrebbe una Salerno ordinata e giusta, con servizi efficienti alla portata di tutti e con controlli effettuati nei modi giusti per garantire un’immagine decorosa della nostra città”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.