Taste - Sapori Mediterranei

Ritorno a scuola, Eva Avossa: “Scuole di Salerno sono pronte, aspettiamo il comitato scientifico”

L'assessore sul rientro in presenza: "Ci sarà confronto anche con dirigenti scolastici e il 50% non ci darebbe problemi, effettuato lavoro importante in estate"

“Aspettiamo le indicazioni del comitato tecnico scientifico”. Così Eva Avossa sul rientro a scuole in presenza, una possibilità che pare possa concretizzarsi a stretto giro ma il Comune di Salerno ovviamente aspetta direttive dall’alto. L’assessore all’Istruzione si è espresso nel corso della presentazione del portale di orientamento scolastico e offerta formativa per gli istituti scolastici salernitani.

“Ritorno in presenza? Abbiamo lavorato tanto”

 

Un progetto supportato finanziariamente proprio dall’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Salerno, Eva Avossa che ha fortemente voluto la realizzazione del portale. All’incontro Zoom ha partecipato anche il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli. “Noi saremmo felicissimi di riaprire le scuole in presenza – ha proseguito Eva Avossa – in primis perchè sappiamo che la dad non può essere sostitutiva in termini di preparazione e socializzazione, tutte cose che conosciamo, in secondo luogo perchè onestamente per tutto il lavoro fatto per adeguare le scuole con le nuove normative, ci ho trascorso l’estate con tutti i dirigenti per fare il possibile, devo dire anche grazie a loro, tutte le scuole di Salerno sono state impegnate a 360 gradi, sono prontissime ad accogliere i bambini. Con grande dispiacere le vediamo chiuse perchè vediamo vanificato il grande lavoro fatto, sappiamo bene però che si tratta di salvaguardare la salute delle persone, cercando di conciliare le esigenze di salute e istruzione”.

Eva Avossa

“Seguo da settembre con il tavolo di coordinamento della Prefettura la questione trasporti per gli alunni delle scuole superiori, devo dire che grazie ai dirigenti scolastici è stato fatto un ottimo lavoro, tant’è vero che siamo stati presi come modello in provincia e in tutta la Regione, perchè abbiamo effettuato una raccolta dati utilissima per continuare i lavori e migliorare il trasporto scolastico degli alunni. Il Miur ha diviso l’orario di entrata, un documento operativo presentato, dividendo le zone per cercare di distanziare l’orario di ingresso e di uscita, in particolare la zona di Salerno città che ovviamente conta maggiore densità. La dottoressa Matano dell’ufficio scolastico provinciale si sentirà ancora con i dirigenti per una linea operativa. C’è la necessità di un ulteriore confronto con i dirigenti che hanno chiesto di essere ascoltati. Le scuole sarebbero prontissime, ripeto, abbiamo fatto un lavoro importante, nelle scuole ci sono gli scanner, i dispositivi di sanificazione, gli spazi e le segnalazioni per il distanziamento, gli operatori sono preparati.

LiceoTasso01

Il Progetto SalernOrienta

Si tratta di una valida guida nella scelta del percorso di studi a cui ogni studente è chiamato a fare

Da oggi è online il portale SalernOrienta (www.salernorienta.it), la cui realizzazione è stata possibile grazie al supporto – anche finanziario – del Comune di Salerno. Il portale vuole essere una guida nella scelta del percorso di studi a cui ogni studente è chiamato a fare.

“Si tratta – ha sottolineato il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli – di una bella occasione per gli studenti che frequentano gli istituti scolastici della nostra città di usufruire di una piattaforma innovativa ed esaustiva che ha lo scopo di orientare i giovani su una attività formativa adatta alle proprie esigenze, aspirazioni, sogni. Si tratta di un primo passo per guardare verso il proprio futuro professionale, in modo consapevole e appassionato. Grazie all’impegno dell’assessore Avossa e agli impulsi dei dirigenti  della rete LI.SA.CA, tutto questo è stato possibile”.

“Ho fortemente sostenuto questo progetto – ha spiegato l’assessore alla Pubblica Istruzione Eva Avossa – perché credo che sia fondamentale dare a genitori e studenti risposte chiare.  SalernOrienta vuole favorire la conoscenza e si propone come punto di partenza nella scelta della scuola adatta ad ogni studente cercando di fornire un quadro complessivo di tutti gli indirizzi di studio disponibili sul nostro territorio. Il portale è corredato da tante e utili informazioni per guidare i ragazzi nella scelta della scuola più adatta alle proprie esigenze. Saranno presenti anche schede dei singoli Istituti, link a materiale di presentazione, contatti e date per seguire gli OPEN DAY che ogni singola scuola organizza. Un utile strumento per far conoscere le tante realtà scolastiche presenti sul nostro territorio e che, grazie anche a questo portale, faranno sempre più rete. Mi auguro che questo portale sia solo il punto di inizio di un nuovo percorso. Come amministrazione comunale noi ci siamo sempre, per supportare progetti e realizzare idee che hanno come centralità la scuola, i giovani e il loro futuro”.

Secondo Annalisa Frigenti,  presidente Rete LI.SA.CA nonché Dirigente scolastico attualmente collocato fuori ruolo al ministero dell’Istruzione: “un grande plauso va fatto al Comune di Salerno che da ormai quattro anni ha attivato il Salone dell’orientamento, nato da una idea dei dirigenti  della rete LI.SA.CA e che quest’anno per le esigenze  ben note proseguirà con un portale online la cui forza  sarà quella di essere consultabile  sempre da alunni e genitori. Come Lisaca abbiamo  sempre creduto che l’orientamento è qualcosa che comincia fin da piccoli e prosegue per tutta la vita e quindi abbiamo  tentato di attivare processi utili ai ragazzi a scegliere secondo i propri talenti senza restare ancorati a meccanismi culturali e educativi vecchi. Questo portale  potrà avere grandi ricadute, potrà permettere momenti di confronto culturale  profondi. È un ottimo punto di partenza per la crescita del territorio”.

La Dirigente dell’IC Calcedonia, Mirella Amato ed il dott. Luca Giordano hanno illustrato le specifiche del nuovo Portale per l’orientamento della città di Salerno, appena realizzato dalla azienda Areadesign di Luca Giordano, su finanziamento del Comune di Salerno.

“Il portale – hanno spiegato – consta di una home page in cui sono esposte tutte le scuole, comunali e statali, della città di Salerno, con le relative offerte formative, che offre un colpo d’occhio su tutto il sistema integrato di offerta formativa cittadina, e rimanda alle pagine specifiche di ciascuna scuola per approfondimenti, foto e  materiali.  C’è un settore per la guida semplificata alla procedura di iscrizione, con link alle domande più frequenti,  una specifica pagina per i benefit comunali e come chiederli, una pagina per l’inclusione scolastica, ed una sezione per l’incontro con le scuole, ripreso anche nella sezione Eventi e Notizie, nella quale trovare i virtual open day, i possibili appuntamenti con i Dirigenti ed i referenti delle Scuole, classi vituali ed altro. Eventuali richieste specifiche potranno essere inviate nell’area Contattaci, le risposte arriveranno direttamente sulle mail dei richiedenti. Nel futuro, sia prossimo che remoto, il portale sarà arricchito da altre sezioni, che potranno riguardare la formazione regionale, l’offerta formativa universitaria, la formazione dei docenti referenti per l’orientamento e molto altro, in funzione del sostegno alla realizzazione personale dei giovani cittadini salernitani”.

“L’esigenza del portale”

“L’esigenza del portale – ha evidenziato la Dirigente Scolastica del Liceo artistico Sabatini Menna, Ester Andreola – è nata da profonde considerazioni pedagogiche e dalla sentita esigenza di fornire più ampie conoscenze ed informazioni agli alunni, ai genitori, ai cittadini sull’offerta formativa delle diverse scuole presenti nella città di Salerno,  realizzando, al tempo stesso, un collegamento più profondo  tra le Scuole Secondarie  di I e II grad.C., a partire dalla fase  orientativa.  L’orientamento dei giovani alunni delle ultime classi delle S.S.di I grado, infatti,  chiede non soltanto una approfondita conoscenza dei processi formativi ed educativi (anche in termini di curricola) , ma anche  la capacità, da parte delle S.S. di  II grado,  di saper  fornire le più ampie e chiare informazioni  e di saper collegare i singoli curricola del biennio (ricordiamo l’obbligo scolastico a 16 anni)  a quanto appreso dagli  studenti e studentesse nelle scuole di base, in termini di conoscenze, abilità e competenze. L’orientamento è, infatti, un intervento finalizzato a porre la persona (alunno / genitore) nelle condizioni di poter effettuare scelte più consapevoli circa il proprio progetto personale e  di vita; un percorso  che dall’infanzia all’età adulta dovrebbe accompagnare la persona lungo tutto l’arco della vita, in una visione di educazione permanente. L’idea di fondo, quindi, è quella di utilizzare il portale per costruire e sostenere processi orientativi che, pur focalizzando l’attenzione al collegamento tra le scuole di I grado e quelle di II grado ( in una visione unitaria del curricolo e dell’orientamento, entrano nella circolarità di un sistema educativo integrato, finalizzato ad  innovare  i processi educativi di istruzione e formazione e di coinvolgere il sistema territoriale”.

Infine, Emiliano Barbuto, dirigente scolastico dell’IIS “Galilei – DI Palo”, ha presentato una panoramica dell’offerta formativa salernitana per la scuola secondaria di secondo grado, mettendo in rilievo quanto essa sia articolata e completa, ricoprendo la quasi totalità dei percorsi ordinamentali previsti nella scuola italiana.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.