Richiedi la tua pubblicità

Roscigno: gli rifiutano lo status di rifugiato, l’ira del 29enne

Un amico del 29enne ha dichiarato "Alagie non è pazzo. Aveva solo bisogno di essere ascoltato. Aveva bisogno di un dialogo”

Federica D'Ambro

Gli rifiutano lo status di rifugiato politico, un giovane 29enne da in escandescenza rompendo alcuni mobili del centro di accoglienza di Roscigno, dove era ospite. Il fatto è successo ieri, secondo quando riporta il sito InfoCilento.it, il ragazzo A.D. 29 anni, originario della Sierra Leone, appreso il rifiuto della Commissione, aveva chiesto di essere rimpatriato. Questo comporta tempi d’attesa lunghi. Nel pomeriggio di ieri, il 29enne ha perso la pazienza, sono intervenuti i carabinieri della stazione di Bellosguardo e i sanitari del 118 che hanno trasportato A.D. all’ospedale di Polla.
“Vivere ogni giorno senza sapere che futuro avrai non è facile- racconta un amico di A. D.- Aspetti un anno per essere ascoltato dalla Commissione e poi la tua richiesta viene rifiutata. Che fine farai non lo sai. Alagie non è pazzo. Aveva solo bisogno di essere ascoltato. Aveva bisogno di un dialogo”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.