Taste - Sapori mediterranei

Parla la mamma dell’accoltellatore: “Mio figlio vittima di bullismo”

Ai microfoni di Lira Tv la donna difende il figlio: "Non girava mai con il coltello, è stato minacciato, i ragazzi hanno fatto entrambi delle sciocchezze"

Così la mamma del giovane dell’istituto Genovesi-Da Vinci che ha accoltellato il suo compagno di scuola ha parlato della vicenda ai microfoni di Lira Tv. La donna ha difeso il figlio con queste parole:

“Mio figlio è stato vittima di bullismo, non è uno fuori di mente. La prima cosa che mi ha chiesto è come stava il ragazzo, perchè è scosso e disperato. Mi ha detto mamma mi sono dovuto difendere, non stiamo parlando di un tentato omicidio. Volevo anche andare a scuola a parlarne con i professori ma lui mi ha bloccato e mi ha detto: no mamma, me la vedo io”.

Ha proseguito la donna: “Mi ha chiesto di non venire a scuola, io pensavo fosse qualcosa di ragazzini. Se qualcuno sa qualcosa deve parlare, stiamo passando un inferno per tutti e due i ragazzi. Non devono avere paura di parlare – ripete la donna – è stato vittima di bullismo, così come è accaduto ad un’altra ragazza in quella scuola, adesso andremo fino in fondo”.

Ha continuato la mamma ai microfoni di LiraTv: “Mio figlio non girava mai con un coltello, si è portato il coltello per legittima difesa, perchè evidentemente è stato minacciato e sapeva anche il giorno in cui sarebbe stato colpito. Mio figlio ha sbagliato, facendo una cosa grave, doveva trovare altre soluzioni. E’ colpevole dell’arma ma non di tentato omicidio. Lui è stato minacciato da questo ragazzo, è stato anche avvertito che il primo giorno di autogestione sarebbe stato colpito a pugni. I ragazzi sono due vittime, hanno fatto entrambi delle sciocchezze”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.