Taste - Sapori mediterranei

No ai tagli dei reparti, sindacalisti chiedono vertice in Prefettura

La lettera delle sigle sindacali inviata al manager del Ruggi Viggiani e al presidente della Regione Vincenzo De Luca: "Incontro immediato per scongiurare interruzioni di servizio"

Le organizzazioni sindacali come già rappresentato nell’incontro dello  scorso 18 dicembre,  hanno ribadito la loro contrarietà rispetto alla cosiddetta“ riorganizzazione “ dei servizi,  prevista a seguito dell’applicazione della legge 161 del 2014.

“I provvedimenti adottati , con effetto dal 1 gennaio 2016 e riguardanti i presidi ospedalieri di Castiglione di Ravello, Cava de’ Tirreni, Mercato San Severino nonché del  “ Da Procida e dello stesso San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, si traducono, di fatto, in una diminuzione delle prestazione e in una riduzione dei livelli essenziali di assistenza – dichiarano i segretari Maria Di Serio della Cgil, Gerardo Pirano della Uil e Matteo Buono della Cisl – Sul territorio, in diverse realtà, non saranno garantiti i livelli di assistenza previsti dalla vigente normativa e finanche l’emergenza ed urgenza. A pagare le relative conseguenze i cittadini tutti, con maggiore esposizione delle classi più esposte”.

A fronte di tanto, i sindacalisti hanno invitato Viggiani a revocare tutti i relativi provvedimenti adottati e ad aprire un costruttivo tavolo di confronto.

“Al commissario per la Sanità in Campania e al presidente della Giunta Regionale della Campania, a cui la presente è diretta per conoscenza, le scriventi chiedono un immediato intervento che possa scongiurare una ulteriore riduzione della qualità dell’assistenza sul territorio salernitano”. I sindacalisti, quindi hanno scritto anche al neo commissario Polimeni, a De Luca e al Prefetto di Salerno

“Al Prefetto chiediamo la convocazione di un immediato incontro di tutti i destinatari della nota, al fine di scongiurare ipotesi gravissime di interruzioni di pubblico servizio e scongiurare azioni che possono compromettere l’ordine pubblico”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.