Taste - Sapori Mediterranei

Pagani, maxi sequestro di beni: 500mila euro fra società ed immobili

La Guardia di Finanza, in seguito a degli accertamenti patrimoniali, ha sequestrato diversi beni ed immobili appartenenti agli eredi di Antonio Bifolco

admin

A Pagani, su richiesta della Procura della Repubblica di Salerno, è stato attuato un provvedimento di sequestro emesso dal Tribunale, ad opera della Guardia di Finanza. Gli uomini del Nucleo G.i.c.o. di Polizia Tributaria hanno infatti sequestrato beni ed immobili per un valore di 500mila euro. I beni sequestrati appartenevano agli eredi di Antonio Bifolco, accusato di far parte dell’associazione mafiosa “Nuova famiglia”. Gli accertamenti patrimoniali hanno permesso di scoprire che, al momento dell’acquisto dei beni sequestrati, nessuno degli intestatari aveva le risorse per giustificarne l’acquisizione. Dunque, sia i beni degli eredi che quelli del defunto, grazie alla normativa antimafia che permette di sottoporre ad accertamenti ed alla misura di prevenzione entro cinque anni dal decesso dell’indiziato, sono stati sottoposti a sequestro. Durante l’operazione la Guardia di Finanza ha messo i nastri ad un appartamento, un garage di oltre 100 metri quadri e il 60% del capitale sociale di una società edile.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.