Taste - Sapori Mediterranei

Niente riscaldamento negli uffici salernitani dell’Agenzia delle Entrate

La rabbia della Cisl: "Non si può lavorare con temperature di massimo 4 gradi"

Riscaldamenti ko nelle sedi dell’Agenzia delle Entrate di Salerno e Sala Consilina, scatta la denuncia della Cisl Fp all’Asl. Lo scorso 12 gennaio il sindacato, su segnalazione dei lavoratori, aveva portato all’attenzione della direzione provinciale degli Uffici Finanziari il cattivo funzionamento degli impianti. Ma nonostante la promessa di riparare i guasti entro 10 giorni per Salerno e sei settimane per Sala Consilina – si legge nella nota della Cisl –  oltre all’impegno di convocare l’annuale riunione sulla sicurezza entro fine mese, nulla è cambiato. Da qui la decisione della Cisl Fp di presentare un esposto all’Asl. «I lavoratori, lo scorso 19 gennaio, hanno comunicato che gli impianti non funzionano e che le rigidissime temperature sono insopportabili», ha detto Antonio Galatro, coordinatore provinciale Ministeri e Agenzie Fiscali. «Non si può andare avanti con temperature di massimo 4 gradi. I lavoratori stando alla scrivania, quindi quasi immobili, rischiano di riportare gravi problemi di salute. Tutto questo si poteva prevenire in tempo». Per questo la Cisl Fp, facendo leva sul Regolamento della gestione della prevenzione nei luoghi di lavoro, ha presentato un esposto all’Asl. «Pretendiamo che siano accertate le responsabilità del caso e che venga applicato il sistema sanzionatorio previsto dalla legge. Serve attuare tutte le misure tecniche del caso».

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.