Assistenza computer salerno e provincia
Pizzeria Betra Salerno

Tocco di… Bocalon: la Salernitana supera l’Entella e blinda la salvezza

E' l'attaccante granata, servito involontariamente da un avversario, a decidere il match con i liguri. Fischi per Vitale dopo un duro faccia a faccia con Rosina

Alfonso Maria Tartarone

201

SALERNITANA-ENTELLA 1-0 (0-0)

SALERNITANA (3-4-3). Radunovic, Tuia, Schiavi, Mantovani, Casasola, Minala (1′ st Odjer), Akpa Akpro, Vitale (27′ st Popescu), Rosina, Bocalon (39′ ST Signorelli), Sprocati. A disp.: Iliadis, Russo, Monaco, Asmah, Kiyine, Ricci, Palombi, Di Roberto, Orlando, Rossi. All.: Colantuono.
ENTELLA (3-5-2). Paroni, Pellizzer, Ceccarelli, Benedetti (22′ st Crimi), Currarino, Troiano, Acampora (11′ st Nizzetto), Belli, Ardizzone (26′ st De Luca), Petrovic, La Mantia. A disp.: Iacobucci, Massolo, De Santis, Brivio, Aramu, Aliji, Eramo, Llullaku, Di Paola. All. Aglietti.
MARCATORE. 7′ st Bocalon
ARBITRO. Rapuano di Rimini (De Troia-Sechi; De Santis).
NOTE. Ammoniti: Schiavi, Curramino, Benedetti, De Luca, Belli; minuti di recupero: 0′ pt e 3′ st st.

Tocco di… Bocalon: la Salernitana supera l’Entella e blinda la salvezza. E’ l’attaccante granata, servito involontariamente da un avversario, a decidere il match con i liguri. Secondo tempo in crescita e tre punti meritati per la compagine di Colantuono. LA PARTITA. Il primo tentativo, giro di lancette sette, porta la firma di Minala. La conclusione dell’ex Lazio terminata alta sulla traversa. Tocca ai liguri farsi vedere dalle parti del pacchetto arretrato granata e Petrovic, lasciato liberoi d’agire, manca da due passi il vantaggio. Uno-due dei padroni di casa con Bocalon e Rosina: i liguri, affannosamente, mantengono inviolata la propria rete. I successivi minuti regalano davvero emozioni con il contagocce al pubblico presente all’Arechi. Tanto possesso palla e poco altro per i ragazzi di mister Colantuono. Dell’Entella, invischiata nella zona rossa della classifica, nessuna traccia. Tocca ancora a Bocalon (30′), su assistenza di Rosina, provare di testa a farsi valere. La sfera, però, sfiora di poco il palo. Sul finire del prima frazionr ancora Salernitana in avanti. Mancino di Rosina, respinta di Paroni e da ottima posizione calcia al lato Akpa Akpro. Cambia il tencico nella ripresa. Maggiore brio in mediana: fuori Minala, dentro Odjer. Trascorrono quattrocentoventi secondi ed i granata realizzano il punto dell’uno a zero. Vitale è in versione “Alberto Tomba”, sinistro che trova il tocco involontario di un avversario e termina la sua corsa sul piede destro di Bocalon per il semplice tocco in fondo al sacco. Nemmeno il tempo di riorganizzarsi e la Salernitana sfiora il raddoppio con Sprocati. A negargli la gioia della rete è l’attento intervento dell’estremo difensore biancoceleste. Non pervenuta la compagine di Aglietti. Pervenuto e come, invece, il non proprio ortodosso comportamento di Vitale nella circostanza della battuta di un calcio piazzato. Il terzino, poco elegantemente, invita Rosina a farsi da parte. Non la prende bene nessuno, soprattutto i tifosi, e bordata di fischi all’uscita dal terreno di gioco (sostituzione con Popescu) per il calciatore partenopeo. Super Rosina poco più tardi. Azione personale, dribbling e marcatura personale ad un passo. Ecco farsi sotto anche i liguri. E’ La Mantia a testare i riflessi di Radunovic con un pericoloso stacco aereo. Botta e risposta nel finale. Da una parte Akpa Akpro, dall’altra De Luca. Non c’è più tempo. La Salernitana sorride. Dura per l’Entella centrare la sopravvivenza cadetta.

Assistenza computer salerno e provincia
Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.