Taste - Sapori mediterranei

“Un unico grande lungomare per Salerno”

L'associazione Arcan: "Il masterplan ideato da Manuel Ruisanchez prevedeva anche la realizzazione di una nuova fascia di lungomare che superasse le attuali strettoie presenti in più punti".

“Nell’ambito dell’attuale programmazione europea POR FESR 2014/2020, il comune di Salerno ha provveduto a candidare tutti i progetti per le opere di ripascimento e difesa della fascia costiera, da piazza della Libertà fino alla foce del fiume Picentino, con la realizzazione di ampie spiagge lungo tutta la costa e di un parco dunale nell’area compresa tra il Marina d’Arechi e via Wenner”. Lo scrive questa mattina l’associazione Arcan – Salerno Cantieri&Architettura parlando del progetto.

“Recentemente, inoltre, si è provveduto a candidare anche il lotto per la realizzazione di un nuovo asse stradale diretto, tra il palazzetto dello Sport e via Wenner, che permetterà di integrare l’attuale strada con il futuro parco dunale, con piste ciclabili e attività ricreative”.

“Il disegno però non deve fermarsi qui. Il masterplan ideato da Manuel Ruisanchez prevedeva anche la realizzazione di una nuova fascia di lungomare che superasse le attuali strettoie presenti in più punti (Torrione, Pastena, Mercatello), creando un vero e proprio boulevard alberato sul mare di 9 chilometri che renderebbe il litorale di Salerno tra i più attrattivi d’Italia”.

“Il nostro auspicio – prosegue l’associazione – è che l’amministrazione comunale sia coraggiosa e nell’ambito della prossima programmazione europea, quella relativa al periodo 2021/2028, possa concentrare i suoi sforzi su questa grande occasione per riqualificare una fascia costiera, allo stato attuale, ampiamente degradata e squallida”.

Taste - Sapori mediterranei

Commenti

I commenti sono disabilitati.