Assistenza computer salerno e provincia

Salerno Pulita, l’azienda stabilizzerà i 123 lavoratori precari dal 1 ottobre

Soddisfatto Angelo Rispoli, segretario generale della Fiadel provinciale: “Risultato importante. E’ il primo passo per l’intero settore Ambiente nel Salernitano. Ora ci si concentri sui lavoratori del Consorzio di Bacino Salerno 2”

Salerno Pulita stabilizzerà i 123 lavoratori precari. La fumata bianca è arrivata questa mattina nell’incontro tenutosi tra i vertici dell’azienda partecipata del Comune di Salerno e i sindacati di categoria. Al summit erano presenti anche Angelo Rispoli, segretario generale della Fiadel provinciale, e i delegati sindacali Franco Parrinello, Rosario Romano, Franco Papa e Francesco Pezzano. La notizia arriva al termine di una lunga vertenza che ha visto sempre in prima linea la Fiadel salernitana, che per la vicenda è arrivata anche a proclamare lo sciopero lo scorso 21 marzo. Da allora, però, le cose sono cambiate ed è stata trovata una soluzione, condivisa anche dall’assessore all’Ambiente del Comune di Salerno, Angelo Caramanno, presente ieri all’incontro.

“Non possiamo essere che soddisfatti di tutto questo”, ha affermato Rispoli. “Siamo stati anche attaccati dalla parte politica, diventando improvvisamente degli “pseudosindacalisti”. Non dimentichiamo quei giorni, ma oggi tiriamo un sospiro di sollievo per 123 lavoratori precari a cui è stata riconosciuta la dignità che da tempo rivendicavano”.

Per Rispoli si tratta, però, solo di un primo risultato nell’ampia vertenza legata ai rifiuti in provincia di Salerno. “C’è ancora tanto da fare”, ha concluso. “Basti pensare ai lavoratori del Consorzio di Bacino che sono senza un impiego da due anni e hanno intrapreso un contenzioso giudiziario. Speriamo, molto presto, di poter comunicare buone notizie anche a loro”.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.