Taste - Sapori Mediterranei

Novità in Campania, il discorso di De Luca in 10 frasi

Il presidente della Regione Campania, in un live su Facebook ha fatto il punto sui contagi e sulle questione legata alle scuole. De Luca ha parlato di novità sul fronte della campagna per le vaccinazioni.

Dobbiamo avere pazienza su questo Governo, credo ci siano aspettative esagerate. Credo che sia inutile aspettarsi miracoli, con i territori forse avremo una difficoltà in più, con la presenza dei tecnici può esserci scarsa sensibilità per i territori e problemi sociali, mettiamolo in conto.

 

Avremmo dovuto ragionare su produzione italiana di vaccini, non è stato fatto nei mesi passati. Era la prima cosa da fare.

 

La Regione Campania ha ricevuto ad oggi 64mila dosi di vaccino in meno rispetto al Lazio che ha la stessa popolazione. Questo significa 32mila persone in meno da vaccinare. Deve esserci un vaccino per ogni cittadino italiano, dal Piemonte alla Sicilia, punto.

 

Carenza di vaccini, potremmo vaccinare il doppio ma con queste forniture andremo alle calende greche. In Gran Bretagna hanno fatto diversamente, una sola dose e andare avanti, è probabile che tra qualche settimana ragioneremo sull’utilizzazione dei vaccini, se non arrivano sarebbe addirittura preferibile fare la prima dose e poi si vede. Se dobbiamo stare fermi meglio avere una copertura minore con una sola dose anziché aspettare.

 

In Campania 2mila positivi al giorno, risultato anche dei rilassamenti di queste settimane. Meglio chiusura totale più lunga ma avere altro obiettivo: aprire tutto e per sempre, non aprire a metà per un mese, poi richiudere e riaprire. Questa logica del mezzo-mezzo sta mandando al manicomio l’Italia intera.

 

Vi comunico che da lunedì chiudiamo tutte le scuole. Registriamo in queste ore, in particolare nelle scuole di Napoli, la presenza di variante inglese, non aspettiamo più, con buona pace di qualche comitato pronto a fare ricorsi.

 

Chiudiamo per completare vaccinazione del personale scolastico e per fronteggiare la pericolosità delle varianti.

 

Vaccini, forse ci saranno novità nella prossima settimana, stiamo lavorando per cercare di approvvigionarci anche di vaccini all’estero.

 

I presupposti sono questi: la Campania non userà mediatori e intermediari, parliamo alle aziende e agli Stati. I vaccini che saranno somministrati in Campania saranno approvati dalle autorità di controllo, quelli non controllati non li somministreremo.

 

Dobbiamo vaccinare oltre 4 milioni di cittadini campani se vogliamo raggiungere l’immunità di gregge.

 

 

 

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.