Pizzeria Betra Salerno

Menichini: “Non mi piango addosso, dobbiamo limitare le espulsioni”

Il tecnico granata non cerca alibi. "Questa squadra subisce troppo"

admin

Da film horror la prima prova in trasferta della Salernitana targata Menichini. Il tecnico toscano a fine gara non cerca alibi per l’umiliante sconfitta subita. “Siamo venuti a Terni tra innumerevoli difficoltà- ha dichiarato Menichini- Tra squalifiche ed infortuni non è stato facile preparare questa gara ma non sono abituato a piangermi addosso ma a lavorare. Questa squadra subisce troppo. Trentacinque gol subiti dall’inizio del campionato, oggi ne abbiamo incassati quattro. Per non parlare delle espulsioni, 13. Anche questa settimana mi ero raccomando tanto ma non siamo riusciti a mettere in pratica quello che avevamo preparato. Anche gli arbitri dovrebbero imparare a valutare meglio certe situazioni”. Sulla scelta del 3-5-2 con Pestrin in difesa. “Ho scelto questo modulo di gioco ed ho fatto queste scelte per cercare di dare più certezze in difesa. Le cose però non sono andate come credevo. Abbiamo preso tre gol in rapida successione. Avrei dovuto cambiare, spostare giocatori e qualcuno sarebbe finito fuori posto. Da allenatore non mi muovo di una virgola. Posso solo dire che dobbiamo continuare a lavorare e non demoralizzarci”. Infine, Menichini rivolge un pensiero ai tifosi. “Sono amareggiato per il dispiacere che gli abbiamo dato ma non ci arrendiamo. Anzi, bisogna avere pazienza ed incoraggiare questi ragazzi perchè ne hanno bisogno”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.