Taste - Sapori Mediterranei

Il discorso di De Luca in 9 frasi

"Lavoriamo per produrre il vaccino proprio in Campania"

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, tramite un collegamento in diretta su Facebook, ha fatto il punto della situazione sulla campagna vaccinale, sui contagi e sulle prossime misure che verranno stabilite per il contenimento dell’epidemia.

 

Siamo alla terza ondata del contagio in tutta Italia. Da una settimana in Campania circa 2500 positivi al giorno, siamo arrivati dove era prevedibile, la capacità di contagio che hanno le varianti è estremamente aggressiva, con una caratteristica: il contagio con le varianti tocca la popolazione più giovane. Situazione pesante, dobbiamo avere senso di responsabilità.

 

Nei nostri territori registriamo un incremento enorme nel mondo della scuola.

 

Su mancanza vaccini resta il problema per disabili, fasce di pazienti cardiopatici, diabetici e malati oncologici.

 

Nel giro di una settimana completiamo le vaccinazioni AstraZeneca a tutto il personale scolastico che si è prenotato.

 

Disuguaglianze sulla distribuzione dei vaccini continua, rispetto alla popolazione della nostra Regione, qualche minuto fa con i ministri del governo Draghi ho riproposto questo problema. Noi entro aprile dobbiamo avere le dosi in più di vaccini che ci consenta di avere la proporzione giusta per la popolazione campana.

 

Cerchiamo la fornitura di vaccini su piano internazionale, non appena avremo concluso contratti con fornitori ve lo diremo. La somministrazione avverrà quando ci sarà autorizzazione della autorità competenti della sanità.

 

Ci muoviamo anche sulla produzione del vaccino in Campania, vi sono aziende che producono farmaci che possono attrezzarsi, con un aiuto della Regione e finanziario rilevante, possono agire anche sulla distribuzione, una operazione che non può durare meno di 4 mesi ma stiamo prevedendo di investire alcune decine di milioni di euro in una riconversione industriale di aziende che possono creare vaccini in Campania.

 

Stanno decidendo di spostare le elezioni amministrative ( tra cui anche Salerno, ndr) il 4 ottobre, il che significa consegnare le liste il 4 settembre, in pratica nel rilancio dell’anno scolastico ci saranno le elezioni, il nuovo anno scolastico verrà preparato proprio in quei giorni.

 

 Zona rossa, oramai ci siamo. Avremo settimane difficili. Per evitarla bisogna avere comportamenti corretti.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.