Assistenza computer salerno e provincia

Individuato uno degli aggressori di Natalino Migliaro

I Carabinieri hanno elementi a carico di una persona, forse coinvolta nell'omicidio

Carmen Incisivo

572

Dopo settimane di indagini, in nottata il Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Salerno e il Ros sezione Anticrimine di Salerno hanno raccolto quelli che una breve nota del Comando provinciale, ha definito “determinanti elementi probatori” a carico di una persona, riguardo l’ultima attività di sfruttamento della prostituzione sulla litoranea tra Eboli e Battipaglia, nonché sulle dinamiche dell’aggressione a Natalino Migliaro e alla fidanzata.
In particolare quest’ultimo dettaglio potrebbe finalmente ridare un po’ di speranza ala famiglia del giovane trentenne che dopo settimane di agonia, dopo essere stato ridotto in fin di vita a causa delle botte ricevute in un’aggressione patita mentre era appartato in auto con la fidanzata, è spirato per i traumi subiti.
Le attività investigative sono state coordinate dal comandante del reparto operativo e dirette, sul campo, dal maggiore Alessandro De Vivo e dal maggiore Gabriele Mambor, camandante del Ros di Salerno.
Secondo quanto riferito dai Carabinieri sono stati 4 mesi di intenso lavoro che gli uomini hanno svolto grazie all’impegno congiunto del Nucleo investigativo del reparto operativo di Salerno e dalla sezione anticrimine di Salerno.
Maggiori dettagli saranno resi noti nel corso della giornata dal Procuratore di Salerno.

Assistenza computer salerno e provincia

Commenti

I commenti sono disabilitati.