Taste - Sapori Mediterranei

Angri, dura protesta del sindaco che scende in strada: “No alla chiusura del casello”

"Angri ha bisogno di nuove infrastrutture, non di essere privata di quelle che già ha e che sono vitali per la comunità! Ma soprattutto, i miei concittadini devono essere al sicuro". La rabbia di Cosimo Ferraioli.

categoria cronaca

Ho da poco firmato un’ordinanza sindacale con decorrenza immediata per vietare l’accesso alla bretella M2 di collegamento dalla rotatoria di Via Paludicelle (solo per autocarri) e via Stabia.
Con questa ordinanza intendo, ancora una volta, ribadire il nostro sonoro NO alla chiusura del casello autostradale di Angri Nord. Angri ha bisogno di nuove infrastrutture, non di essere privata di quelle che già ha e che sono vitali per la comunità! Ma soprattutto, i miei concittadini devono essere al sicuro.
Le strade sopracitate infatti, viste le loro dimensioni e caratteristiche, sono pericolose per la sicurezza e l’incolumità dei cittadini. Già fatto notare nei mesi scorsi, a mezzo diffida, alla società autostradale che non ha mai completato i lavori di messa in sicurezza delle stesse e l’ampliamento di via Paludicelle.
Pertanto, ho ritenuto necessario provvedere a:
• Inibire l’uscita e l’ingresso di tutti i veicoli sulla bretella M2 via Stabia;
• Limitare il transito dei veicoli pesanti sulla via Paludicelle lato Angri.
Tale ordinanza è stata inviata anche al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, al Prefetto di Salerno e naturalmente alla società autostradale.
La nostra città ha bisogno del suo casello storico, importante per il commercio e i collegamenti con tutta l’area limitrofa. Non ci rinunceremo.
Faremo di tutto per opporci alla decisione insensata di chiudere il nostro casello: ANGRI NORD NON DEVE CHIUDERE.
Così il sindaco di Angri Cosimo Ferraioli.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.