No Signal Service

Virtus Arechi ko al debutto, brutta sconfitta con la Luiss Roma

Una prima che va dimenticata. Subito. Ma che può e deve servire da insegnamento. Al debutto in Serie B la Virtus Arechi Salerno viene sconfitta dalla Luiss Roma con il punteggio di 71-83. Una sconfitta maturata di fatto dall’inizio, sin dalla tripla di Tredici al primo possesso.

LA VIRTUS - Una prima che va dimenticata. Subito. Ma che può e deve servire da insegnamento. Al debutto in Serie B la Virtus Arechi Salerno viene sconfitta dalla Luiss Roma con il punteggio di 71-83. Una sconfitta maturata di fatto dall’inizio, sin dalla tripla di Tredici al primo possesso. Al 3’, poi, si arriva al 6-11 per merito delle due triple di uno scatenato Murri. La risposta è affidata a Tortù che con la “bomba” dall’angolo fissa il punteggio sull’11 pari. Ma è uno dei pochi sprazzi della gara. E a poco serve l’uscita di Sanna a causa dei due falli già al 5’, perché gli ospiti continuano a segnare con estrema facilità dall’arco dei tre punti, con il solito Murri e con Pasqualin che “spara” da qualsiasi posizione, e anche da sotto canestro. Nel pitturato ci pensano Martino e Infante che mettono insieme un punto dopo l’altro che valgono addirittura il -16 per la Virtus al 14’.

Il colpo è duro da digerire e infatti la squadra di coach Parrillo, priva di Maggio e Cardillo, fa fatica a rientrare per davvero in partita. Lo fa solamente a inizio quarto quando la tripla di Rossi e il 2/2 di Rezzano dalla lunetta valgono il 40-45. Ma nel momento decisivo in cui si poteva provare a ribaltare la gara la Luiss torna a macinare punti, specie con Martino e poi anche con Murri in chiusura di quarto con 5 punti in sequenza pesantissimi (49-63). Intanto nonostante una gara tranquilla, i tecnici e gli antisportivi si susseguono. Da una parte e dall’altra. Si arriva così al quarto periodo durante il quale la Virtus riesce ad arrivare solamente sul -7 dopo una nuova tripla di Rossi. Che, inevitabilmente, non basta. In chiusura, poi, da registrare l’espulsione di Mennella.

Al termine della partita coach Adolfo Parrillo ha dichiarato: “Merito alla Luiss per la vittoria, certo a noi mancavano Cardillo e Maggio ma queste due assenze non sono assolutamente una giustificazione. Potevamo e dovevamo fare di più, ma di sicuro questo ko servirà per la nostra crescita”.

VIRTUS ARECHI SALERNO-LUISS ROMA 71-83 (20-26, 31-40, 51-63)
Virtus: Tortù 21, Gallo 4, De Fabritiis 9, Beatrice, Rezzano 14, Cardillo ne, Mennella 9, Rossi 10, Venga ne, Valentini 4, Di Donato ne, D’Amico ne. Coach: Parrillo
Luiss: Fiorucci, D’Argenzio 2, Martino 20, Pasqualin 26, Rota ne, Bonaccorso 6, Tredici 3, Gellera 2, Garofalo ne, Infante 11, Sanna 2, Murri 11. Coach: Paccariè
Arbitri: Di Martino e Vastarella.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.