Taste - Sapori Mediterranei

“Vertici e primari selezionati per merito e non se servi del sistema”, il piano sanità di Dante Santoro

"No ai primari e vertici sanitari selezionati in base all’appartenenza politica o comitati d’affari; stabilizzazione dei lavoratori delle cooperative"

politica asalerno postNo ai primari e vertici sanitari selezionati in base all’appartenenza politica o comitati d’affari; stabilizzazione dei lavoratori delle cooperative; netta riduzione delle liste d’attesa. Sono questi alcuni punti che il consigliere comunale e provinciale Dante Santoro, candidato alle prossime elezioni regionali, ha presentato ieri mattina presso la Sede del Cambiamento di via Trento a Pastena.

«Il nostro obiettivo è volto alla tutela della meritocrazia, ad una selezione di qualità a maggior ragione in ambito sanitario – spiega Santoro – Eccellenze frutto di studio, lavoro ma anche sacrifici e non di una politica clientelare, dai primari e manager a tutti gli operatori che gravitano attorno a questo ambiente, che necessitano di essere internalizzati e stabilizzati. Le attese cui sono sottoposti i pazienti in Campania sono intollerabili, il sistema va rivisto per intero, ponendo al centro il cittadino e il suo diritto ad essere curato. Proponiamo un cambio radicale del sistema di prenotazione abbattendo le liste d’attesa che pongono il cittadino in bilico tra la vita e la morte. Vogliamo lavoratori che vengano premiati dignitosamente per il ruolo che essi svolgono, con un metodo nuovo che argini la fuga dagli ospedali campani». 

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.