No Signal Service

Ventura spezza ogni alibi: “Ora basta rieducazione e attese, gioca solo chi ha fame e può dare contributo vero”

Cerci non convocato, "non viene perchè sul sintetico non è in condizione di giocare". Il tecnico lancia Gondo: "Gioca lui con Djuric, ha voglia".

salernitana verso il match asalerno post

“Se parlo prima dell’aspetto tattico della mia squadra posso solo dare un vantaggio gigantesco agli avversari”. Ha esordito così il tecnico Gian Piero Ventura alla vigilia del match di domani che vedrà impegnati i granata a Chiavari. “Dobbiamo fare meglio, non siamo contenti soprattutto sul secondo tempo di Pisa. Cerci? Non è stato convocato perchè non può giocare sul sintetico, in queste condizioni starebbe poi fermo per mesi se gioca su quel campo lì. Cicerelli sarebbe stato della partita ma in questo momento è più no che sì perchè ha avuto un altro problema fisico. Vogliamo capire se ci può dare una mano. In avanti giocherà Gondo, ha voglia, entusiasmo, Jallow ha sempre il suo problema al ginocchio, sul sintetico anche peggio, inizialmente partirà comunque Gondo.

Al termine della seduta di rifinitura di questa mattina il mister Gian Piero Ventura ha diramato la lista dei convocati per la gara in programma domani tra Virtus Entella e Salernitana.

PORTIERI: Micai, Russo, Vannucchi;

DIFENSORI: Aya, Billong, Curcio, Galeotafiore, Jaroszynski, Karo, Lopez, Migliorini;

CENTROCAMPISTI: Akpa Akpro, Capezzi, Di Tacchio, Dziczek, Kiyine, Maistro;

ATTACCANTI: Cicerelli, Djuric, Gondo, Iannone, Jallow.

“Anche Migliorini ha problemi legati al sintetico e dal punto di vista fisico, però c’è solo Billong che può sostituirlo. Mantovani ha avuto un problema gigantesco e sta lavorando, in questo momento è difficile che possa darci una mano, manca un mese alla fine ma adesso dobbiamo far giocare quelli che sono in grado di dare un contributo, non possiamo più fare rieducazione, ora quelli che devono scendere in campo devono mangiare l’erba come si dice, fare la differenza in una gara di campionato dove ci sono dei punti in paio – ha proseguito Ventura – mi aspetto una gara difficile, giochiamo in un campo diverso contro una squadra abituata a giocare lì ed è a un bivio, devono vincere per restare agganciati assolutamente ai play-off”.

Su Pierino Prati: “Io sono di una generazione che lo ha vissuto, era davanti alla tv quando fece la tripletta all’Ajax, ho un ricordo straordinariamente positivo perchè ricorda la mia gioventù e un calcio che amavo e che non c’è più”.

“Questo è un mini torneo in cui bisogna dare continuità di risultato e prestazione. Una partita non può cancellare quanto di buono fatto o esaltare troppo l’ambiente, ci vuole equilibrio. Tenendo conto da dove siamo partiti abbiamo fatto molto, adesso manca ancora un tassello sul piano della personalità per essere protagonisti. Dobbiamo avere ambizioni, bisogna avere la convinzione di potercela giocare alla pari con tutti utilizzando le nostre armi. Solo chi sogna può avere ambizioni”.

“Abbiamo delle assenze che vanno avanti da tempo. In queste ultime partite chiunque scenderà in campo deve dare il proprio contributo perché si decide il futuro di questo campionato. Ho un ricordo estremamente piacevole della mia esperienza a Chiavari, abbiamo fatto grandi cose che nessuno potrà mai cancellare”.

No Signal Service

Commenti

I commenti sono disabilitati.