Pizzeria Betra Salerno

Ventura smorza: “Non siamo alla quinta giornata. Rinforzi? Arriveranno, spero già pronti”

“Non dobbiamo parlare come se fossimo alla quinta giornata di campionato”. Così Gian Piero Ventura smorza quello che è il “broncio” di pre-campionato, un inizio tutt’altro che esaltante per la Salernitana non solo sfigura nel risultato all’Arechi contro le più pronte Reggina e Bari ma costruisce davvero poco sul terreno di gioco facendo storcere il naso alla tifoseria che, di fatto, si aspettava molto di più dal mercato.

“Il primo tempo, per quelli che sono i miei obiettivi d’allenatore, volevo vedere giocatori che provassero a fare delle cose, giocatori che osassero prendersi delle responsabilità, cosa che l’anno scorso era mancata – ha dichiarato Gian Piero Ventura in sala stampa al termine del triangolare – Io vedo tutto dal punto di vista della costruzione, vado ad analizzare ciò che vedo, ecco perchè dico che sono soddisfatto di quanto visto contro il Bari. Ai ragazzi quando analizzeremo il primo tempo dirò che abbiamo fatto un altro piccolo passo in avanti, è quello che cercavo, poi pian piano si tirano le somme”.

“Le grandi aspettative si cercano di restituire col tempo, nel momento in cui si va a lavorare. Con il Bari avevamo davanti una squadra ottima e con una condizione fisica molto più avanti, siamo nettamente indietro, avevamo giocatori che chiedevano il cambio e stavamo in difficoltà dal punto di vista fisico. Dico che sono soddisfatto non per quello che abbiamo fatto ma per quello che avremmo potuto fare tenendo presente di come stavamo messi in campo. Abbiamo un mare di lavoro da fare, un mare di giocatori da recuperare. Dobbiamo fare prestazioni e risultato, così la gente verrà allo stadio, siamo reduci da una stagione drammatica, non puoi pensare di avere 20mila persone all’Arechi”.

“Io faccio fatica a fare drammi esistenziali, siamo in piena preparazione. Anche il Napoli ha perso col Benevento e poi è andato a vincere col Liverpool. Siamo scesi dal ritiro ieri, abbiamo fatto 23 allenamenti soprattutto di grande carico che è necessario se vuoi essere competitivo durante l’anno. Non dobbiamo parlare come se fossimo alla quinta giornata di campionato”.

Sul mercato. “I giocatori arriveranno, mi auguro che arrivino allenati. Ad esempio abbiamo avuto Firenze fermo in preparazione e questi contrattempi limitano, stessa cosa per Lombardi e Lopez.

Su Cerci. “Stanno parlando le parti, vedremo”.

Sport1

Commenti

I commenti sono disabilitati.